Nuovo PEI, riunioni GLO: tempistica, convocazione, tematiche e verbalizzazione. Tutte le info utili

Stampa

Nuovo PEI, funzionamento del Gruppo operativo per l’inclusione: come, quando e perché si riunisce. Svolgimento sedute e verbalizzazione.

Nuovo PEI e decorrenze

Il modello nazionale di PEI è stato adottato dal Ministero dell’Istruzione, di concerto con il Ministero dell’Economia e delle Finanze, con il DI n. 182/2020, che ha altresì definito le  nuove modalità di assegnazione delle misure di sostegno agli alunni con disabilità e adottato le relative Linee Guida.

Con la nota n. 40/2021, il Ministero ha chiarito che il nuovo PEI deve essere adottato universalmente dall’a.s. 2021/22 (può essere utilizzato già dal 2020/21, anzi nella nota si suggerisce la necessità di un graduale passaggio alla nuova disciplina) e che trovano applicazione già dal corrente anno scolastico alcune misure, quali il PEI provvisorio e il Curricolo dell’alunno. Qui le info relative all’applicazione della nuova disciplina, relativa alle commissioni mediche per l’accertamento della disabilità, al profilo di funzionamento, al modello di PEI e alle modalità di richiesta e assegnazione delle risorse di sostegno. 

Quando e perché si riunisce il GLO

Il GLO, come disposto dal D.lgs. n. 66/2017, si riunisce diverse volte nel corso dell’anno scolastico.

Nello specifico, si riunisce per:

  • l’approvazione del PEI valido per l’anno in corso (ricordiamo che il documento ha validità annuale riguardo agli obiettivi educativi e didattici, agli strumenti e alle strategie da adottare), entro il 30 ottobre; tale termine ultimo, indicato nel DI 182/2020, dovrebbe essere la scadenza massima, eccetto casi particolari (ad esempio ritardi consistenti nella nomina degli insegnanti, non solo di sostegno, o frequenza irregolare dell’alunno/a nel primo periodo), anzi, qualora ci siano le condizioni, leggiamo nelle Linee Guida, le istituzioni scolastiche si impegnano a definire ed approvare il documento entro le prime settimane di lezione, per ridurre al minimo il periodo di lavoro svolto senza progettazione. Il PEI può comunque essere modificato, qualora fosse necessario, nel corso dell’anno. L’espressione “in via definitiva”, infatti, è utilizzata non perché il PEI non si possa modificare, ma per distinguere il PEI redatto all’inizio dell’anno scolastico dal PEI redatto in via provvisoria entro il 30 giugno;
  • gli incontri intermedi di verifica, almeno uno, al fine di monitorare il percorso, quindi accertare il raggiungimento degli obiettivi e apportare eventuali modifiche ed integrazioni. Non è previsto un numero determinato di incontri (eccetto che se ne deve svolgere almeno uno), in quanto gli stessi dipendono dai bisogni manifestati dall’alunno e dalla conseguente necessità di procedere a correzioni e integrazioni del PEI già approvato. Tali incontri devono svolgersi tra il mese di novembre e il mese di aprile e possono essere preventivamente calendarizzati ovvero proposti dai membri del GLO con richiesta motivata al Dirigente scolastico;
  • per un incontro finale, entro il 30 di giugno, che ha la duplice funzione di verifica conclusiva per l’anno scolastico in corso e di formalizzazione delle proposte di sostegno didattico e di altre risorse per quello successivo;
  • per redigere il PEI provvisorio, entro il 30 giugno, per gli alunni  che abbiano ottenuto per la prima volta la certificazione della condizione di disabilità ai fini dell’inclusione scolastica. Qui tutte le info sul PEI provvisorio

La firma di tutti i membri del GLO è prevista sul PEI redatto in via definitiva entro il mese di ottobre e nell’incontro di verifica finale.

Per la composizione del GLO leggi qui

Riunioni e verbalizzazione

Riunioni

La convocazione del GLO è effettuata dal dirigente scolastico, tramite comunicazione diretta a coloro che hanno diritto a parteciparvi e con un congruo preavviso, al fine di favorire la più ampia partecipazione possibile.

Ricordiamo che il GLO è validamente costituito anche nel caso in cui non tutte le componenti abbiano espresso la propria rappresentanza. Pertanto anche le relative riunioni risultano essere valide. 

Le riunioni del Gruppo:

  • possono svolgersi anche a distanza, in modalità telematica sincrona;
  • si svolgono, salvo motivata necessità, in orario scolastico, in ore non coincidenti con l’orario di lezione;
  • si fondano sul confronto tra soggetti diversi che hanno un comune obiettivo educativo, pertanto, nell’ambito dei lavori dello stesso (GLO), si dovrebbe convergere verso posizioni unitarie.

Precisiamo che:

  • soltanto il team docenti o il consiglio di classe (e il dirigente naturalmente) può accedere alla partizione del sistema SIDI – Anagrafe degli alunni con disabilità, in modo da consultare la documentazione necessaria nell’ambito delle procedure volte ad individuare il fabbisogno di risorse professionali per il sostegno didattico e l’assistenza;
  • le procedure di accesso e di compilazione del PEI nonché di accesso alla documentazione, di cui al punto precedente, sono attuate nel rispetto assoluto del Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati (RGPD, Regolamento UE n. 2016/679).

Verbalizzazione

La verbalizzazione dell’incontro attesta la regolarità delle procedure e delle decisioni assunte. Il verbale dell’incontro è firmato dal presidente (il dirigente o un suo delegato) e dal verbalizzante, individuato di volta in volta tra i presenti alla riunione. 

La scuola individua e indica modalità adeguate a consentire, in tempi rapidi, l’approvazione dei verbali e l’eventuale rettifica. Tutti i membri del Gruppo ricevono la documentazione utilizzata nell’incontro ed hanno accesso al PEI discusso e approvato, nonché ai verbali.

Valutazione e didattica

Nelle Linee Guida si sottolinea che la competenza in materia di didattica e valutazione degli alunni è della componente docente del GLO.

Riforma sostegno, adempimenti 2020/21: PEI provvisorio entro il 30 giugno e curricolo studente

Modelli PEI, normativa e allegati

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur