Nuovo PEI, quando si riunisce il GLO per l’approvazione. Versione digitale e compilazione in SIDI

Stampa

Il nuovo modello di Piano Educativo Individualizzato (PEI) va adottato “universalmente” dall’a.s. 2021/22, come si legge nella nota n. 40 del 13/01/2021. Chi lo redige, come e quando. Approvazione entro il 31 ottobre.

Nuovo PEI

Il Ministero dell’Istruzione, di concerto con il Ministero dell’Economia e delle Finanze, con il DI n. 182/2020 ha adottato il modello nazionale di PEI e le relative Linee Guida ed ha definito le nuove modalità di assegnazione delle misure di sostegno agli alunni con disabilità.

Il nuovo modello di PEI, come detto all’inizio, va adottato dall’a.s. 2021/22 e presenta le caratteristiche di seguito riportate:

  • tiene conto dell’accertamento della condizione di disabilità in età evolutiva ai fini dell’inclusione scolastica e del Profilo di Funzionamento (che ricomprende la DF e il PDF), avendo particolare cura all’indicazione dei facilitatori e delle barriere (all’apprendimento e alla socializzazione), secondo la prospettiva bio-psico-sociale alla base della classificazione ICF dell’OMS;
  • attua le indicazioni di cui all’articolo 7 del D.lgs. 66/2017;
  • è redatto a partire dalla scuola dell’infanzia ed è aggiornato in caso di nuove e sopravvenute condizioni di funzionamento della persona;
  • è strumento di progettazione educativo-didattica;
  • ha durata annuale riguardo agli obiettivi educativi e didattici, agli strumenti e alle strategie da adottare;
  • nel passaggio tra i gradi di istruzione e in caso di trasferimento, è accompagnato dall’interlocuzione tra i docenti della scuola di provenienza e di destinazione;
  • garantisce il rispetto e l’adempimento delle norme relative al diritto allo studio degli alunni con disabilità;
  • esplicita la proposta del numero di ore di sostegno alla classe, le modalità di verifica, i criteri di valutazione, gli interventi di inclusione svolti dal personale docente nell’ambito della classe e in progetti specifici, la valutazione in relazione alla programmazione individualizzata;
  • esplicita la proposta degli interventi di assistenza igienica e di base;
  • esplicita la proposta delle risorse professionali da destinare all’assistenza, all’autonomia e alla comunicazione.

Chi elabora e approva il PEI

Il PEI è elaborato e approvato dal GLO (Gruppo operativo per l’inclusione) che è composto dal team dei docenti contitolari ovvero dal consiglio di classe ed è presieduto dal dirigente scolastico o da un suo delegato. Ne fanno naturalmente parte i docenti di sostegno, in quanto contitolari della classe/sezione.

Partecipano al GLO: i genitori dell’alunno con disabilità o chi ne esercita la responsabilità genitoriale; figure professionali interne alla scuola (psicopedagogista -ove esistente – ovvero docenti referenti per le attività di inclusione o docenti con incarico nel GLI per il supporto alla classe nell’attuazione del PEI) ed esterne (assistente all’autonomia e alla comunicazione ovvero un rappresentante del GIT territoriale); un rappresentante dell’unità di valutazione multidisciplinare dell’ASL di residenza dell’alunno o dell’ASL nel cui distretto si trova la scuola, designato dal Direttore sanitario della stessa ASL (nel caso in cui l’ASL non coincida con quella di residenza dell’alunno, la nuova unità multidisciplinare prende in carico lo stesso dal momento della visita medica nei suoi confronti, acquisendo la copia del fascicolo sanitario dello stesso dall’ASL di residenza); gli studenti e le studentesse nel rispetto del principio di autodeterminazione; un eventuale esperto autorizzato dal dirigente scolastico su richiesta della famiglia, esperto che partecipa solo a titolo consultivo e non decisionale; eventuali altri specialisti che operano in modo continuativo nella scuola con compiti medico, psico-pedagogici e di orientamento, oltre che i collaboratori scolastici che coadiuvano nell’assistenza di base.

Come va compilato e quando va approvato il PEI

Come dispone l’articolo 19, comma 2, del  DI 182/2020 e come ricorda la nota n. 2567 del 23 agosto 2021, i modelli PEI sono resi disponibili in versione digitale e vanno compilati in modalità telematica tramite SIDI, da parte dei componenti dei rispettivi GLO, i quali sono registrati e abilitati ad accedere al sito con il rilascio di apposite credenziali.

Il PEI è approvato entro il 31 ottobre (ricordiamo che il documento ha validità annuale riguardo agli obiettivi educativi e didattici, agli strumenti e alle strategie da adottare), eccetto casi particolari (ad esempio ritardi consistenti nella nomina degli insegnanti, non solo di sostegno, o frequenza irregolare dell’alunno/a nel primo periodo). La predetta data, comunque, può essere anticipata e le scuole, leggiamo nelle Linee Guida, si impegnano a definire ed approvare il documento entro le prime settimane di lezione, per ridurre al minimo il periodo di lavoro svolto senza progettazione.

Il PEI, qualora fosse necessario, può essere modificato nel corso dell’anno scolastico.

Registrazione membri GLO

Alla luce di quanto detto sopra, ossia che la compilazione va effettuata dai membri del GLO in via telematica, tramite SIDI, le istituzioni scolastiche devono procedere a breve alla registrazione degli stessi (membri). Al fine predetto, leggiamo nella nota del 23 agosto 2021, le funzioni sono rese disponibili dal mese di settembre 2021 e con successiva comunicazione saranno fornite le indicazioni ed il manuale utente.

Consultazione fascicoli personali in ANS

Ai fini della redazione del PEI, i membri del GLO prendono visione della documentazione presente nei fascicoli degli studenti con disabilità, reperibili nella partizione del sistema SIDI – Anagrafe degli alunni con disabilità (partizione dell’Anagrafe nazionale degli studenti). La documentazione va mantenuta costantemente aggiornata. Al riguardo il Ministero, con la citata nota del 23 agosto, ha fornito apposite indicazioni agli UUSSRR e alle Istituzioni scolastiche.

nota n. 2567 del 23 agosto 2021

nota n. 40 del 13/01/2021

DI 182/2020

Inclusione e nuovo PEI – Pagina Ministero

Stampa

Didattica inclusiva attraverso alcune figure del mito greco. Corso online riconosciuto dal Ministero dell’istruzione