Nuovo PEI, le scuole devono adottare modello in vigore secondo le consuete scadenze. NOTA Ministero [PDF]

WhatsApp
Telegram

Dopo il parere del Consiglio Superiore della Pubblica Istruzione, il Ministero fornisce indicazioni in merito alla redazione del PEI (Piano Educativo Individualizzato) per l’a.s. 2022/23.

La nota chiarisce come, nelle more dell’adozione del decreto interministeriale emendativo del decreto n. 182 del 2020, le scuole debbano provvedere ad adottare i modelli nazionali PEI, allegati al citato decreto 182 e tuttora vigenti, secondo le consuete scadenze.

Successivamente al perfezionamento del nuovo decreto interministeriale, sarà cura del Ministero fornire indicazioni in ordine alle principali novità normative e alla modalità telematica di compilazione dei PEI.

NOTA [PDF]

La vicenda

Come sappiamo, il tribunale amministrativo del Lazio con sentenza n. 9795 del 14 settembre 2021 ha bocciato il decreto Interministeriale (Istruzione ed Economia) numero 182 del 2020 recante l’adozione del modello nazionale di PEI e delle correlate linee guida, nonché modalità di assegnazione delle misure di sostegno agli alunni con disabilità.

Il Tar aveva motivato in questo modo:

  1. sono state dettate norme generali innovative in materia di inclusione utilizzando lo strumento del Decreto anziché, come sarebbe dovuto avvenire, un regolamento, in osservanza delle norme procedimentali per la emanazione dei regolamenti;
  2. è stata prevista una composizione del GLO diversa da quella contemplata dalla normativa primaria;
  3. è stato previsto l’esonero di discipline per alcune categorie di studenti con disabilità.

A stretto giro il Ministero aveva emanato una nota con la quale dava indicazioni operative sugli adempimento alla luce della sentenza.

La sentenza del Consiglio di Stato del 26 aprile prosegue dunque il percorso tortuoso del nuovo PEI.

Entro il 31 ottobre è prevista l’approvazione del PEI. Si tratta, ricordiamo, di una scadenza non perentoria, rispetto alla quale le scuole possono decidere di derogare in presenza di particolari situazioni.

A seguire è previsto un incontro intermedio di verifica e infine, entro giugno, la verifica finale e redazione del PEI provvisorio per gli alunni che entrano a scuola per la prima volta o che vengono certificati durante l’anno in corso e che quindi non hanno un PEI ancora.

Corso di formazione su PEI

Leggi anche

Nuovo Pei, via libera al provvedimento correttivo del decreto interministeriale. CSPI chiede due correzioni

Nuovo PEI, dall’esonero alla quantificazione ore di sostegno: le risposte alle vostre domande [VIDEO]

5:50 Stop all’esonero

9:50 Resta quantificazione ore sostegno in base ai range

15:42 Mancano le linee guida del profilo di funzionamento

23:30 Docenti partecipano gratuitamente al GLO

32:46 GLO in orario extrascolastico

35:36 Il docente di sostegno è di tutta la classe

39:29 Separazione carriera per i docenti di sostegno?

41:51 Indicazioni per il nuovo PEI

47:40 Cattedra mista: una soluzione?

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur