Totomimistri, nuovo governo: il ritorno di Letizia Moratti: Cultura, Sanità o Istruzione?

WhatsApp
Telegram

Continuano le trattative all’interno del centro-destra in vista della formazione del nuovo governo. Pare ormai scontato che il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, dia l’incarico alla leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni.

C’è curiosità per capire chi succederà all’attuale ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi. Tanti i nomi accostati al dicastero di Viale Trastevere: da Luca Ricolfi a Marcello Pera passando per Mario Pittoni, Valentina Aprea e Licia Ronzulli.

Le trattative per il nuovo governo si incrociano con quelle delle Regionali: il centro-destra punta alla riconferma alla Regione Lombardia e a togliere al centro-sinistra la Regione Lazio. Per la Lombardia la Lega cerca di blindare l’attuale presidente, Attilio Fontana. Tra Fontana e un nuovo mandato c’è però l’insidia Letizia Moratti, attuale assessore regionale al Welfare e attuale vice-presidente.

Per evitare dissidi all’interno della maggioranza, potrebbe essere offerto a Moratti un posto nel governo Meloni. I dicasteri che potrebbero essere offerti all’ex sindaco di Milano sono Cultura, Sanità e Istruzione. Quest’ultimo sarebbe un ritorno visto che Letizia Moratti è stata titolare del dicastero di Viale Trastevere dal 2001 al 2006.

WhatsApp
Telegram

TFA sostegno VIII ciclo 2023, diventa docente di sostegno: corso di preparazione, con simulatore per la preselettiva. 100 euro, a richiesta proroga di una settimana