Nuovo governo, con l’addio di Azzolina anche la maturità “light” torna in forse

WhatsApp
Telegram

Prendono il via le consultazioni del presidente del Consiglio incaricato Mario Draghi per la formazione del nuovo governo. 

Non sarà facile per l’ex presidente della BCE trovare la sintesi tra le diverse forze politiche. L’esperienza di governo giallorosso (PD, M5S, Leu), però, pare difficile che si possa nuovamente concretizzare dopo il fallimento del mandato esplorativo di Roberto Fico.

Dunque, per Lucia Azzolina, attuale ministra dell’Istruzione, l’era a Viale Trastevere si può definire conclusa a meno di clamorosi stravolgimenti dagli esiti imprevedibili sia dal punto di vista politico che sociale.

Diversi i dossier sul tavolo dell’attuale ministra, due particolarmente urgenti: il primo riguarda il vaccino per docenti e Ata (di cui scriviamo a parte), il secondo, invece, riguarda l’Esame di Stato.

Maturità 2021, l’Ordinanza potrebbe essere emanata dal futuro ministro

L’ordinanza sulla seconda prova era attesa per la fine di gennaio, ma non è stato emanato nulla. L’intenzione della ministra, così come segnala Il Sole 24 Ore, era quella di replicare la formula dell’anno scorso con il maxi orale con 40 punti assegnati, mentre i restanti assegnanti sulla base del curriculum dell’ultimo triennio.

Il Partito Democratico voleva almeno una prova scritta e anche i dirigenti scolastici premevano per questa soluzione. Con un nuovo governo e probabilmente un tecnico a Viale Trastevere non si può escludere nulla, nemmeno una via alternativa.

WhatsApp
Telegram

Eurosofia. Scopri la nuova promozione natalizia: “Calendario dell’avvento”