Nuovo DPCM, studenti e docenti fuori sede: possibili deroghe agli spostamenti

Stampa

Attesa per il nuovo DPCM che dovrà fissare le regole per il periodo natalizio. Secondo le ultime indiscrezioni, il provvedimento potrebbe contenere delle deroghe per coloro che frequentano università e che hanno anche residenza o domicilio al di fuori della città di origine. 

Il Dpcm dovrebbe lasciare la libertà di rientrare alla propria residenza o al proprio domicilio, come già accaduto finora anche per chi si trovava in zona rossa al momento dell’entrata in vigore dei decreti. In questo caso, non solo gli studenti ma tutti gli altri cittadini italiani (compreso i docenti fuori sede) avranno la possibilità di tornare a casa per trascorrere le festività natalizie in famiglia.

Perplessità sugli studenti che hanno la residenza o il domicilio non più nella città di origine, ma nel luogo in cui frequentano le università. L’ultima ipotesi al vaglio delle autorità governative è che agli studenti che frequentano corsi in una regione differente da quella di origine e che hanno anche spostato la residenza o il domicilio possa essere concessa una deroga per passare in famiglia il Natale. Se l’eventuale deroga dovesse essere concessa agli studenti che frequentano atenei italiani, occorrerà capire se sarà fatta un’eccezione anche per coloro che studiano all’estero.

Se non dovesse essere concessa la deroga, gli studenti che non hanno più la residenza o il domicilio nella città di origine, potranno comunque raggiungere i familiari prima che scatti l’eventuale divieto di spostamento fra le regioni. Il periodo in cui dovrebbe scattare l’alt agli spostamenti potrebbe essere compreso tra il 18-20 dicembre e il 6-10 gennaio. Il ministro Speranza, al Senato, ha parlato di una stretta negli spostamenti tra i Comuni per il 25-26 e 1 gennaio.

Altra eccezione riguarda i coniugi ai quali dovrebbe essere consentito il ricongiungimento familiare, anche per le festività natalizie. L’esecutivo starebbe anche valutando se applicare la regola già in vigore per chi arriva dall’estero e può andare dalla persona con cui ha un “affetto stabile”.

Speranza al Senato: “Se abbassiamo la guardia, la terza ondata è dietro l’angolo” [VIDEO]

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur