Nuovo Dpcm: sblocco concorsi scuola in presenza, ma massimo 30 persone

Stampa

La bozza del nuovo DPCM entrata in Consiglio dei Ministri non prevedeva alcuna modifica sul concorso straordinario. Durante la riunione, invece, le ministre del Movimento Cinque Stelle, Lucia Azzolina e Fabiana Dadone hanno ottenuto la modifica.

Le ministre avrebbero trovato subito il sostegno di tutte le forze di maggioranza. La misura entrerà nel Dpcm contenente le nuove misure anti Covid, che il premier Giuseppe Conte firmerà nelle prossime ore.

Si è deciso di sbloccare i concorsi pubblici in presenza, ma per un massimo di 30 partecipanti per sessione. Il protocollo dovrà essere inoltre autorizzato dalla Funzione pubblica e dal Cts.

Nuovo DPCM, bozza: le scuole superiori riapriranno il 18 gennaio (fino al 75% in presenza). Gli ultimi aggiornamenti

Stampa

Graduatorie terza fascia ATA: incrementa il punteggio con le offerte Mnemosine, Ente accreditato Miur