Nuovo DPCM, Miozzo: “Facciamo entrare i liceali alle 10.30, ritardando la loro uscita di due ore”

Stampa

Dalla fine di aprile il Comitato tecnico scientifico (Cts) è a lavoro per dare indicazioni su come gestire i picchi di affluenza sui trasporti pubblici locali, interregionali e su quelli aerei.

“Non possiamo cambiare in emergenza un sistema di trasporti viziato da decenni di distrazioni e investimenti mancati, ma a livello locale possiamo modulare i picchi di affluenza” scaglionando gli ingressi. Ad esempio, “facendo entrare i liceali alle 10.30 e ritardando la loro uscita di due ore. Il lavoratore pubblico resta in smart working o entra un’ora dopo”.

Così Agostino Miozzo, medico e coordinatore del Cts, riflettendo sulle misure che saranno contenute nel prossimo Dpcm.

Il trasporto a livello intercomunale, provinciale e regionale potrebbe invece essere facilitato “dal recupero di mezzi di trasporto inattivi. Accanto al trenino si potrebbero noleggiare autobus e autisti dalle compagnie private turistiche che in questo momento sono in totale disoccupazione”.

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia