Nuovo DPCM, Margiotta (Priorità alla Scuola): “Sarà mese di proteste e ricorsi. Draghi agisce peggio di Conte”

Stampa

“Oggi Priorità alla scuola ha lanciato la raccolta di migliaia di persone, nonni, studenti, cittadini, docenti, genitori che con un cartello hanno voluto dimostrare la loro disperazione per l’ennesimo sacrificio della scuola”.

Così Costanza Margiotta di Priorità alla scuola.

Nuovo DPCM, ci sono 24 province a rischio in cui le scuole possono chiudere [VIDEO]

“Il nuovo governo, in modo peggiore del passato, ha scelto di non dare priorità alla scuola; le scuole dovevano essere le ultime a chiudere e le prime a riaprire. Il piano vaccinale non parte. La scuola per questo Paese sembra sempre essere all’ultimo posto; il ministro Bianchi ha detto che è sempre rimasta aperta ma ci sono fior di studi che dimostrano i danni della didattica a distanza. Si fa pagare ai più giovani, a quelli a cui nessuno garantisce i diritti. E si lascia ancora margine agli enti locali di fare della scuola quello che vogliono; saremo costretti a protestare fino al 26 marzo per fare si che i soldi del Recovery servano a ridare dignità alla scuola; sarà un mese di lotte e di ricorsi ai tribunali”.

ISCRIVITI al canale You Tube di Orizzonte Scuola

NUOVO DPCM (TESTO UFFICIALE)

ALLEGATI

Stampa

Insegnare all’estero: certificazione Inglese B2 e corso on-line Intercultura con CFIScuola!