Nuovo DPCM, Lattanzio (Misto): “Soddisfatto dalle parole di Conte su didattica in presenza”

Stampa

“Ieri sera il Presidente Conte ha chiesto al Ministero della salute e all’Istituto Superiore di sanità di condividere i dati del monitoraggio e gli indicatori che sono alla base delle attività di controllo dell’andamento della curva epidemiologica e che rappresentano l’indirizzo delle decisioni relative all’applicazione di misure più o meno restrittive ad una Regione”.

“Si tratta di una richiesta che riprende esattamente le motivazioni per cui chiedo – con tanti colleghi e colleghe – da settimane i dati disaggregati per fascia d’età, a partire da 0-6 anni: il dato scientifico sostanzia e supporta le scelte politiche, e dunque deve essere accessibile alla comunità scientifica e a tutti i cittadini.”

Così Paolo Lattanzio, deputato del gruppo misto e membro della Commissione Cultura della Camera.

“In merito alla scuola, sono estremamente soddisfatto che il Presidente Conte, come ha dichiarato apertamente, abbia compreso e raccolto il forte appello proveniente dal Parlamento – e che io per primo porto avanti da mesi – perchè si cercasse di salvaguardare per quanto possibile la didattica in presenza, soprattutto nel caso di nidi, scuole dell’infanzia e primarie. Si tratta di una scelta che assume particolare rilievo, soprattutto in merito all’incertezza dell’andamento della pandemia nei prossimi mesi, evitando così di aprire la strada a decisioni drastiche – sulla scia dei primi mesi di lockdown – che potrebbero nuocere al benessere delle famiglie e dei più piccoli. La scuola deve essere un presidio ed il ritorno alla DAD – come affermato dal Presidente – è un elemento che pesa al Governo. Ciò dimostra che, a differenza della prima fase di contagi, il Governo abbia posto al centro la scuola e l’interesse dei più piccoli, evitando accuratamente di perseguire delle ‘chiusure’ preventive e sottolineando che, laddove la curva dei contagi tornerà sotto controllo, le scuole saranno le prime ad essere gradualmente riaperte.” commenta Lattanzio.

Stampa

Preparazione concorsi e TFA Sostegno con CFIScuola!