Nuovo DPCM, le ultime novità: dal coprifuoco fino ai negozi aperti

Stampa

Riunione a Palazzo Chigi tra il premier Giuseppe Conte e i capi delegazione delle forze di maggioranza.

AGGIORNAMENTO ore 00.15

SCUOLA – Ancora nessuna decisione sulla riapertura delle scuole dopo la riunione.

COPRIFUOCO – Il governo sarebbe orientato a confermare il coprifuoco alle 22 anche per la sera della vigilia di Natale e la notte di Capodanno.

SPOSTAMENTI – Inoltre emergerebbe la decisione di limitare gli spostamenti  tra la regioni a Natale solo ai residenti. Inoltre, sempre nelle  festività, resterebbero chiusi i ristoranti sia il 25 dicembre che a Santo Stefano.

Sempre per quanto riguarda i ristoranti sarebbero aperti fino alle 18, chiusi invece nelle zone arancioni, mentre i negozi resterebbero  aperti fino alle 21 per evitare assembramenti. Resta il coprifuoco (non solo per i giorni di festa) dalle 22 alle 6. Prevista la quarantena al rientro da trasferimenti transfrontalieri.

NUOVE ZONE – Intanto il ministro della Salute, Roberto Speranza, firmerà una nuova ordinanza con cui si dispone l’area arancione per le Regioni Calabria, Lombardia e Piemonte e l’area gialla per le Regioni Liguria e Sicilia. L’ordinanza sarà in vigore dal 29 novembre. Cosa cambia per la scuola e cosa si può fare

Complessivamente la ripartizione delle Regioni nelle diverse aree è attualmente la seguente:

  • area gialla: Lazio, Molise, Provincia autonoma di Trento, Sardegna, Veneto, Sicilia, Liguria,
  • area arancione: Basilicata, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Marche, Puglia, Umbria, Lombardia, Piemonte e Calabria
  • area rossa: Abruzzo, Campania, Toscana, Valle d’Aosta, Provincia Autonoma di Bolzano.

Nuovo DPCM, cambio di colore per alcune regioni: tutti gli aggiornamenti

In classe dal 9 dicembre, ma scuola dalle 8 alle 20 inclusa la domenica. Regioni bocciano Azzolina e chiedono il 7 gennaio. Oggi giornata decisiva

Riapertura scuole: orari, docenti, trasporti e test rapidi: tutte le criticità

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur