Nuovo DPCM, Conte alla Camera: “La scuola continua in presenza. Azzolina vigila su ingressi scaglionati” [VIDEO]

Stampa

Alla Camera dei Deputati l’informativa urgente del Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, sulle ulteriori iniziative adottate dal governo con il nuovo Dpcm relativo all’emergenza epidemiologica.

Sono pochi i deputati presenti in aula per ascoltare le comunicazioni del premier. Sui banchi del governo, presenti i ministri D’Incà, Bonetti, Azzolina, Costa, Manfredi, Speranza. Nell’aula di Montecitorio, già a capienza ridotta, si contano meno di un centinaio di deputati. Quasi vuoto il Transatlantico, che da mesi  funziona come l’aula con le postazioni per i parlamentari. I deputati  in missione, come ha spiegato il presidente Roberto Fico in apertura, sono 107. Dopo le comunicazioni del premier sono previsti gli interventi di tutti i Gruppi ma non è previsto alcun voto.

“L’Italia è oggi in una situazione ben diversa rispetto a quella del mese di marzo, anche se questa situazione si sta dimostrando molto critica. Le attività scolastiche continueranno in presenza. Non possiamo permetterci che uno dei principali assi  portanti del Paese, dove sono riposte le migliori garanzie di un futuro migliore, possa subire ulteriori compromissioni, ulteriori sacrifici. Lo dobbiamo all’impegno sin qui risposto dai nostri dirigenti scolastici, dai nostri docenti e dal personale Ata, che – pur in condizioni difficili – hanno garantito, nel periodo anche più  duro, la continuità didattica, sperimentando nuove e talvolta inesplorate attività di insegnamento”.

“Lo dobbiamo anche alle famiglie – prosegue il presidente del Consiglio –. E lo dobbiamo, soprattutto, ai nostri ragazzi, che non possiamo lasciare privi del valore di un’esperienza irripetibile di formazione culturale e umana, che si realizza nella scuola, attraverso un’offerta didattica che presuppone e integra, quale tratto caratterizzante, la fondamentale ‘relazione interpersonale'”.

E ancora: “Solo per le scuole secondarie di secondo grado sono previste modalità ancora più flessibili di organizzazione  dell’attività didattica – e la ministra Azzolina vigilerà perché  questo avvenga – che contemplano ingressi degli studenti scaglionati, con possibilità di ricorrere anche ai turni pomeridiani”.

Orizzonte Scuola TV puoi vederla sullo smartphone e tablet, tramite le applicazioni di Facebook e YouTube, ma anche sulla tua Smart TV (per i principali modelli in commercio) collegandoti tramite l’app YouTube: bastano pochissimi passaggi per avere il video in diretta sul tuo schermo di casa.

ISCRIVITI al canale You Tube di Orizzonte Scuola

METTI MI PIACE alla pagina Facebook di Orizzonte Scuola

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia