Nuovo DPCM, Conte: “Scuole secondarie al 100% in didattica a distanza”. Le misure previste [VIDEO]

Stampa

Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, lunedì 2 novembre in Parlamento per delle comunicazioni sulla situazione epidemiologica e sulle eventuali ulteriori misure per fronteggiare l’emergenza da Covid-19.

LE PAROLE DEL PREMIER [PDF]

CAMERA DEI DEPUTATI

Le parole del premier Giuseppe Conte: “Nuovo corpus di misure restrittive prima di mercoledì. Disponibile ad accogliere osservazioni delle opposizioni. La pandemia corre in tutto il mondo, in particolare in Europa. Quadro critico ed è in ulteriore peggioramento. L’interlocuzione con il parlamento è fondamentale, per questo ho ritenuto di rimettere ai due rami del parlamento ogni decisione in ordine agli strumenti per contrastare la diffusione del contagio. Gli italiani contagiati sono di numero ben più elevato rispetto alla prima ondata anche se la qualità dei contagi è diversa e inferiore. Oggi fino al 95 per cento delle persone presentano sintomi lievi. Non stiamo subendo una insostenibile pressione nei reparti di terapia intensiva, ma registriamo un crescente preoccupante affollamento dei restanti reparti. A ieri risultano ricoverati in terapia intensiva 1939 persone. I pazienti in terapia intensiva sono al momento poco più della metà dei posti letto attivati grazie alle forniture del governo con il commissario straordinario. La cura presso i domicili serve per alleggerire gli ospedali, Arcuri ha acquistato 10 milioni di test rapidi in modo da ridurre le quarantene. E’ stata avviata una richiesta per tamponi molecolari che porterà 250 mila tamponi molecolari al giorno. In questo modo aumenterà lo screening della popolazione italiana fino ad arrivare a 350 mila test al giorno, con uno scenario avverso disporremo anche di personale militare. L’evoluzione dell’epidemia risulta però molto preoccupante.  Ci sono specifiche criticità in Regioni e province autonome. L’rt nazionale è a 1,7 ma in alcune regioni ovviamente il dato è superiore. Esiste un’altra probabilità che 15 regioni superino le soglie critiche nelle aree delle terapie intensive e  delle aree mediche nel prossimo mese. Riteniamo necessario assumere una decisione che contempli nuovi interventi restrittivi modulati sulla base del livello di rischio concretamente rilevato sui territorio. Sulla base dei criteri scientifici, oggettivi, sarà necessario introdurre un regime differenziato basato su diversi scenari regionali”.

Le misure previste

“Per l’intero territorio nazionale intendiamo intervenire solo con alcune specifiche misure che contribuiscano a rafforzare il contenimento e la mitigazione del contagio. Chiudiamo nei giorni festivi e prefestivi i centri commerciali ad eccezione di negozi alimentari  parafarmacie e farmacie ed edicole dentro i centri. Chiudiamo i corner per le scommesse e giochi ovunque siano, chiuderanno anche musei e mostre”. 

Nel DPCM si prevede “anche integralmente la didattica a distanza per le scuole di secondo grado”. Il governo prevede a livello nazionale di adottare “limiti di spostamento da e verso le regioni che presentano elevati livelli di rischio, tranne che per motivi di lavoro, studio, salute e comprovate necessità”.

Orizzonte Scuola TV puoi vederla sullo smartphone e tablet, tramite le applicazioni di Facebook e YouTube, ma anche sulla tua Smart TV (per i principali modelli in commercio) collegandoti tramite l’app YouTube: bastano pochissimi passaggi per avere il video in diretta sul tuo schermo di casa.

ISCRIVITI al canale You Tube di Orizzonte Scuola

METTI MI PIACE alla pagina Facebook di Orizzonte Scuola

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia