Nuovo Dpcm in arrivo? 15 febbraio scade divieto spostamenti tra regioni, riparte concorso docenti. Scuola in presenza

Stampa

In arrivo un nuovo Dpcm con misure anti covid? L’ultimo del 14 gennaio è valido fino al 5 marzo. L’Italia continua a essere divisa in zone colorate, le scuole proseguono in presenza.

Le misure del Dpcm del 14 gennaio sono valide fino al 5 marzo. Potrebbe però arrivare a breve un nuovo provvedimento per prorogare ulteriormente lo stop a spostamenti tra regioni in scadenza il 15 febbraio. Se ciò non dovesse accadere, dal 16 febbraio si potranno varcare le soglie dei confini regionali. Per il personale scolastico che lavora fuori regione, in ogni caso, vale la regola del possibile rientro alla propria residenza, abitazione o domicilio. Quindi anche chi si trova per motivi lavorativi lontano da casa vi può rientrare. A chiarirlo le Faq del governo.

Italia divisa in zone

Resta confermata al momento la suddivisione dell’Italia in fasce di rischio, ma l’impianto potrebbe essere modificato. Attualmente quasi tutta la penisola è in area gialla, tranne le Regioni Sardegna, Puglia, Sicilia, Umbria, la Provincia autonoma di Bolzano che si trovano in zona arancione. Nessuna Regione in area rossa.

Covid-19, ecco le ordinanze. Da lunedì le regioni cambiano colore: 5 in zona arancione e 16 in zona gialla. Cosa cambia per la scuola

Scuola in presenza

Dal 1 febbraio sono rientrati a scuola gli studenti delle secondarie di secondo grado di quasi tutte le regioni, ad eccezione della Sicilia che ha rinviato all’8 febbraio le lezioni in presenza, con una percentuale della popolazione studentesca dal 50 al 75%, così come previsto dal Dpcm del 14 gennaio. La scuola resta in presenza in area gialla e arancione, Dad dalla seconda media alle superiori in area rossa. Le famiglie possono scegliere la didattica a distanza in Puglia, Campania e Calabria.

Riapertura scuole superiori il 1° febbraio: studenti rientrano tra Dad a scelta e misure anti Covid. Ultimi aggiornamenti per regione

Dal 15 febbraio riparte il concorso straordinario

Dal 15 al 19 febbraio si svolgeranno le prove del concorso straordinario, che riparte dopo lo stop a causa della pandemia. Il ministero ha diffuso il nuovo calendario e gli Usr stanno pubblicando in questi giorni gli abbinamenti aule-candidati.

Concorso straordinario, si riparte con le prove scritte. Sedi d’esame candidati, aggiornato: rettifica Sicilia

Stampa

Sogni d’insegnare all’estero? Scegli come requisito d’accesso alle prove il corso di interculturalità di Eurosofia