Nuovo Dpcm, divieto spostamento tra Regioni. Dubbio per docenti fuori sede, forse stop a ricongiungimenti familiari

Stampa

In arrivo il nuovo Dpcm, il cosiddetto Dpcm Natale, che darà le nuove regole anti Covid in vista delle festività natalizie. Si ipotizza un divieto tra regioni, ma i docenti fuori dalla propria regione potranno ricongiungersi con le famiglie?

La premessa del governo, in queste ore al lavoro per le nuove disposizioni anti contagio, è non ripetere l’errore della scorsa estate con il ‘liberi tutti’. Quali saranno allora le misure? Si prevede uno stop agli spostamenti tra regioni anche gialle e quindi in forse il ricongiungimento familiare, secondo quanto scrive Repubblica. Un problema che interessa i tanti docenti che lavorano fuori, lontani dalle proprie famiglie.

Tra le altre ipotesi sul tavolo, il coprifuoco fino alle 22 per tutti, con l’anticipo della messa serale di Natale. A rischio il cenone della Vigilia. Bar e ristoranti chiusi fino alle 18 e nelle giornate di Natale e Santo Stefano; negozi invece aperti fino alle 21 per scaglionare meglio gli ingressi negli esercizi commerciali.

E infine stop agli impianti sciistici, tema molto dibattuto nelle ultime settimane.

Sulla scuola nessuna soluzione sembra al momento essere stata trovata. M5S e IV propenderebbero per un rientro in aula graduale delle superiori già dal 14 dicembre. Ma secondo il presidente dell’Anp Antonello Giannelli questa ipotesi sarebbe improbabile: “I problemi collegati alla presenza non affliggono tutti i territori allo stesso modo, come il trasporto pubblico – spiega all’Ansa-. Ma se vogliamo prendere una decisione univoca sarà difficile, ripeto, prima di Natale”.

Stampa

Dattilografia + ECDL: 1,60 punti per il personale ATA a soli 160€!