Nuovo DPCM, D’Incà: “Il provvedimento dovrebbe essere approvato in giornata”

Stampa

Con le regioni ”c’è un dialogo continuo, ogni giorno, con i presidenti per comprendere lo stato attuale momento per momento. Il governo dividerà il paese in 3 aree. Lo si farà attraverso dati scientifici. In giornata individueremo le diverse zone. Il Dpcm dovrebbe essere approvato in giornata, alla peggio  qualche ora in più non cambierà nulla. Bisogna dare un senso di unità del nostro paese per affrontare una malattia che porta anche instabilità sociale”.

Lo ha detto il ministro per i Rapporti con il Parlamento, Federico D’Incà a “Radio anch’io” su Rai Radio 1

Sul rafforzamento del sistema sanitario, D’Incà ha ricordato che “c’è già la richiesta di far sì che entrino immediatamente in servizio gli  specializzandi degli ultimi due anni. È una seconda ondata che ha una  capacità di contagio molto elevata, adesso abbiamo in datazione  macchinari e mascherine. Abbiamo adottato meccanismi di verifica e controllo che ci permettono di tenere sotto controllo la situazione”.

Sul dialogo con l’opposizione, ha concluso: “Proviamo a seguire le parole del presidente Mattarella creando dialogo, ieri è stata una giornata importante in questo senso. Abbiamo accolto alcuni punti presentati dal centro destra”, nelle risoluzioni votate dal Parlamento sulle comunicazioni del presidente del Consiglio, relative alle nuove misure per il contrasto del Covid.

Stampa

Come fare educazione civica Digitale: dagli ambienti digitali alle fake news, dal Sexting alla netiquette. Corso con iscrizione e fruizione gratuite