Nuovo Dpcm, Dad nelle zone ad alto rischio. Ministero chiarisce: figli personale sanitario in presenza

Stampa

Con la nota 343 del 4 marzo il Ministero dell’Istruzione fornisce ulteriori chiarimenti sull’ultimo Dpcm in vigore dal 6 marzo al 6 aprile. Viene specificato in particolare che resta garantita la frequenza in presenza dei figli alcune categorie di lavoratori.

Il Dpcm del 2 marzo prevede la sospensione delle attività in presenza in tutte le scuole nelle zone rosse, così come nelle zone arancione scuro i presidenti di Regione possono adottare specifiche misure in base al rischio epidemiologico e dunque attivare la Dad per le scuole di ogni ordine e grado.

NOTA

Nuovo Dpcm, cosa cambia per la scuola: Dad al 100% per tutti nelle zone ad alto rischio, stop viaggi d’istruzione, sì Pcto

Attività in presenza garantita

Resta salva la possibilità di svolgere attività in presenza qualora sia necessario l’uso di laboratori o in ragione di mantenere una relazione educativa che realizzi l’effettiva inclusione scolastica degli alunni con disabilità e con bisogni educativi speciali.

La nota del 4 marzo del ministero chiarisce inoltre che viene garantita la frequenza scolastica in presenza degli alunni e studenti figli di personale sanitario o di altre categorie di lavoratori, le cui prestazioni siano ritenute indispensabili per la garanzia dei bisogni essenziali della popolazione, nell’ambito di specifiche, espresse e motivate richieste e anche in ragione dell’età anagrafica.

Il Ministero lo aveva già precisato nella nota 1990 del 5 novembre: “Nell’ambito di specifiche, espresse e motivate richieste, attenzione dovrà essere posta agli alunni figli di personale sanitario (medici, infermieri, OSS, OSA…), direttamente impegnato nel contenimento della pandemia in termini di cura e assistenza ai malati e del personale impiegato presso altri servizi pubblici essenziali, in modo che anche per loro possano essere attivate, anche in ragione dell’età anagrafica, tutte le misure finalizzate alla frequenza della scuola in presenza“.

La misura si rifà al Documento per la pianificazione delle attività scolastiche, educative e formative in tutte le Istituzioni del Sistema nazionale di Istruzione, le linee guida per la riapertura di settembre 2020, approvato con Dm 26 giugno 2020, n. 39.

Nuovo Dpcm, misure scuola: in zone gialle superiori in presenza fino al 75%, zone arancione scuro Dad per scuole di ogni ordine e grado. NOTA

Stampa

Graduatorie terza fascia ATA: incrementa il punteggio con le offerte Mnemosine, Ente accreditato Miur