Nuovo DPCM, da domenica quasi tutta l’Italia cambia colore: Lombardia, Sicilia e Bolzano in zona rossa. Speranza: “Non perdiamo il controllo dei contagi”

WhatsApp
Telegram

Da domenica 17 gennaio quasi tutta l’Italia cambierà colore. 

Concluso il monitoraggio della Cabina di regia e in base ai nuovi parametri alcune regioni cambieranno colore (arancione o rosso).

Nuovo Dpcm: superiori in presenza, Dad in zona rossa, restano sospesi i viaggi d’istruzione. Cosa cambia per la scuola

Nuovo DPCM, bozza: le scuole superiori riapriranno il 18 gennaio (fino al 75% in presenza). Gli ultimi aggiornamenti

Ecco il quadro aggiornato (suscettibile di variazione) in base a quanto emerge dai dati (sarà poi il ministro della Salute, Roberto Speranza, ad emettere l’ordinanza con la collocazione definitiva per colori delle singole regioni).

Le ordinanze sono costruite sulla base di dati oggettivi e indirizzi scientifici. Hanno la finalità di contenere il contagio in una fase espansiva dell’epidemia. Per questo rispettarle è decisivo se non si vuol perdere il controllo del contagio“. Lo dichiara il ministro della Salute, Roberto Speranza.

L’ITALIA DIVISA IN TRE ZONE

Tre Regioni vanno in area rossa: sono la provincia autonoma di Bolzano, Lombardia e Sicilia. Nove Regioni passano in area arancione: sono le Regioni Abruzzo, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Marche, Piemonte, Puglia, Umbria e Valle D’Aosta. Restano in area arancione Calabria, Emilia-Romagna e Veneto. La Campania insieme ad altre 5 regioni/PA restano in fascia gialla. Sono Sardegna, Basilicata, Toscana, Provincia Autonoma di Trento, Molise.

ZONA ROSSA

Lombardia, Provincia autonoma di Bolzano, Sicilia

ZONA ARANCIONE

Abruzzo, Calabria, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Marche, Piemonte, Puglia, Umbria, Val d’Aosta, Veneto

ZONA GIALLA

Basilicata, Campania, Molise, Provincia autonoma di Trento, Sardegna, Toscana, Molise.

Cosa accade per la scuola

I ragazzi delle scuole superiori delle Regioni ‘gialle e arancioni’ torneranno a scuola lunedì 18 gennaio almeno al 50% della presenza. Nelle Regioni ‘rosse’ i ragazzi rimarranno a casa dalla seconda media a seguire la didattica a distanza. Questo fatte salve ordinanze regionali.

NOTIZIA IN AGGIORNAMENTO

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur