Nuovo DPCM, alle 15.30 incontro Stato-Regioni, il varo del provvedimento atteso in serata

Stampa

Il nuovo incontro tra le regioni e il governo si terrà alle 15.30. Parteciperanno oltre ai governatori, ai Comuni e alle province, i ministri Boccia e Speranza e il commissario per l’emergenza Arcuri. Intanto prosegue la riunione tra il premier Conte e i capi delegazione.

Sul tavolo le misure nazionali che l’esecutivo intende varare per una nuova stretta contro il diffondersi del contagio del virus.

Parteciperanno il ministro della  Salute Roberto Speranza, il commissario Domenico Arcuri e il capo  della Protezione civile Angelo Borrelli.

Al momento sono confermate le misure illustrate dal presidente del Consiglio ieri alle Camere, compreso il ‘coprifuoco’ alle 21. Il Dpcm dovrebbe essere firmato da Conte in serata.

Nuovo DPCM, le misure in arrivo

CIRCOLAZIONE – Il governo prevede di adottare a livello nazionale “limiti alla circolazione delle persone nella fascia serale più tarda”, annuncia Conte.

SCUOLA – Tra le misure che il governo adotterà nelle prossime ore a  livello nazionale si configura anche “la possibilità, per le scuole  secondarie di secondo grado, di passare anche integralmente alla  didattica distanza”, “sperando si tratti di una misura temporanea”,  annuncia Conte.

MEZZI PUBBLICI – E’ prevista anche “la riduzione al 50% del limite di  capienza dei mezzi pubblici locali”.

MUSEI E MOSTRE – Tra le misure restrittive che verranno assunte a  livello nazionale nelle prossime ore c’è anche “la chiusura di musei e mostre”, ha detto Conte

CENTRI COMMERCIALI – “Per l’intero territorio nazionale – ha aggiunto  il premier – intendiamo intervenire solo con alcune specifiche misure  che contribuiscano a rafforzare il contenimento e la mitigazione del  contagio. Chiudiamo nei giorni festivi e prefestivi i centri  commerciali ad eccezione di negozi alimentari parafarmacie e farmacie ed edicole dentro i centri commerciali”.

CORNER SCOMMESSE – “In linea con la chiusura delle sale bingo e delle sale scommesse” introdotta con il Dpcm dello scorso 24 ottobre, “chiudiamo anche i corner per le scommesse e giochi ovunque siano”.

Nuovo DPCM, l’Italia sarà divisa in tre zone: rossa, arancione e verde. Cosa cambia per la scuola

Stampa

Preparazione concorsi e TFA Sostegno con CFIScuola!