Nuovo concorso straordinario, tre anni di servizio solo su sostegno non sono sufficienti per accedere a posto comune

WhatsApp
Telegram
#insegnanti

Nuovo concorso straordinario: previsto dal Decreto Sostegni bis, la prova disciplinare dovrebbe tenersi entro dicembre 2021. Questa, almeno, la previsione di legge ma al momento il Ministero non ha fatto sapere nulla né i sindacati hanno comunicato novità.

E’ importante partire da un punto importante: non sappiamo né quanti potrebbero essere i posti a disposizione, né quali le classi di concorso eventualmente coinvolte.

Ne parliamo qui

Nuovo concorso straordinario entro dicembre 2021: chi può partecipare, come si svolgerà. LE FAQ

I requisiti di accesso

Ribadiamo ancora una volta i requisiti di accesso

La procedura

  • è riservata ai docenti non compresi tra quelli che partecipano alle assunzioni da GPS/elenchi aggiuntivi 2021/22;
  • è riservata ai docenti che abbiano svolto, entro il termine di presentazione delle domande di partecipazione, tre annualità di servizio nelle scuole statali (valutate come tali ai sensi dell’articolo 11/14 delle legge n. 124/99), anche non consecutive, negli ultimi cinque anni, di cui una specifica, ossia prestata nella classe di concorso per cui si partecipa

Quindi serve l’anno di servizio specifico – nell’arco temporale considerato –  per la classe di concorso per cui si partecipa.

Le annualità previste per l’accesso valgono solo se svolte nella scuola statale, anche in gradi di scuola diversa o su posto di sostegno. Si possono cioè sommare due annualità di servizio su sostegno e una su posto comune, ma non utilizzare tre su sostegno per accedere al posto comune.

Come detto, non sappiamo ancora se ci sarà anche la procedura per i posti di sostegno. In quel caso, in analogia ai concorsi già svolti, servirà anche il possesso del relativo titolo di specializzazione.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur