Nuovo concorso straordinario entro dicembre 2021: chi può partecipare, come si svolgerà. LE FAQ

Stampa
#insegnanti #dad

Nuovo concorso straordinario 2021: previsto dal Decreto Sostegni bis, dovrebbe concretizzarsi nelle prossime settimane per poter svolgere le prove entro dicembre 2021 e avviare i vincitori verso l’anno di formazione e quindi il ruolo.

Quanti saranno i posti a disposizione?

Il MEF ha autorizzato per l’anno scolastico 2021/22 112.474 posti.

Di questi gli Uffici Scolastici sono riusciti a coprirne tramite gae, concorsi e GPS prima fascia 59.425  (di cui 12.840 incarichi conferiti in base alle procedure dell’art. 59 comma 4 del decreto sostegni bis).

Il Decreto Sostegni bis ci dice che sui posti residui, accantonati quelli dei concorsi ordinari ancora non svolti sarà attivato un nuovo concorso straordinario  “per un numero di posti pari a quelli vacanti e disponibili per l’anno scolastico 2021/2022 che residuano dalle immissioni in ruolo“.

Il calcolo generale potrebbe portare a circa 15.000 posti da coprire. Nuovo concorso straordinario, ipotesi 15.000 posti disponibili. Come individuare classi di concorso

Quali saranno le classi di concorso coinvolte?

Non è ancora semplice individuarle perché è possibile che alcuni Uffici Scolastici debbano ancora chiudere la fase di immissioni in ruolo. E’ però facilmente intuibile, scorporando dalle immissioni in ruolo previste i posti residui e l’accantonamento per i concorsi ordinari.

Si può già presentare la domanda?

No, non ancora. E’ necessario attendere il relativo decreto in Gazzetta ufficiale.

Si pagherà per parteciperà?

Sì, si pagherà una tassa indicata come “contributo di segreteria” . Introdotta dalla legge 107/2015 di solito, in analogia ai concorsi precedenti, potrebbe aggirarsi sui 10 – 15 euro.

Le eventuali spese di viaggio e pernottamento per lo svolgimento della prova eventualmente in regione diversa dalla propria sono a carico dei partecipanti.

Chi può partecipare?

I requisiti di accesso. La procedura

  • è riservata ai docenti non compresi tra quelli che partecipano alle assunzioni da GPS/elenchi aggiuntivi 2021/22;
  • è riservata ai docenti che abbiano svolto, entro il termine di presentazione delle domande di partecipazione, tre annualità di servizio nelle scuole statali (valutate come tali ai sensi dell’articolo 11/14 delle legge n. 124/99), anche non consecutive, negli ultimi cinque anni, di cui una specifica, ossia prestata nella classe di concorso per cui si partecipa

Quindi serve l’anno di servizio specifico per la classe di concorso per cui si partecipa. Le annualità previste per l’accesso valgono solo se svolte nella scuola statale, anche in gradi di scuola diversa o su posto di sostegno.

Vale solo il servizio svolto nelle scuole statali

Nuovo concorso straordinario, servizio su alternativa alla religione cattolica vale come anno specifico?

Nuovo concorso straordinario, perché limitare requisito di servizio agli ultimi cinque anni scolastici?

Nuovo concorso straordinario docenti: servono tre anni di servizio negli ultimi cinque, di cui uno specifico. Come si calcolano

Supplenze docenti: il servizio 2021/22 sarà valido per il nuovo concorso straordinario?

Cosa si intende per annualità 

Servizio prestato per almeno 180 giorni nell’anno scolastico o, ai sensi dell’articolo 11, comma 14, della legge 3 maggio 1999, n. 124 un servizio prestato ininterrottamente dal 1° febbraio fino al termine delle operazioni di scrutinio finale

La prova disciplinare sarà selettiva?

La prova disciplinare sarà a risposta multipla?

Il Decreto non si esprime su questo punto, lascia al Ministero chiarire le modalità di selezione.

Per quante classi di concorso si potrà partecipare?

Solo una

Per quante regioni si può partecipare?

Solo una

Ci sarà la prova anche per il sostegno?

Non è specificato, in questo caso però diventerebbe necessario il possesso del titolo di specializzazione. Si attendono ulteriori chiarimenti.

Quando si svolgerà la prova?

Il Ministero non ha ancora comunicato le date. Il Decreto Sostegni bis prevede “entro il 31 dicembre 2021”.

Sarà possibile svolgere sia il concorso ordinario che il nuovo straordinario?

Secondo l’attuale normativa non dovrebbero esserci impedimenti. Non è possibile limitare le possibilità di assunzione in ruolo.

Sarà possibile partecipare anche alla procedura straordinaria per l’abilitazione, con domanda presentata entro il 15 luglio 2020?

Si ritiene non ci siano impedimenti in tal senso, anche se il Ministero non ha ancora comunicato nessuna data per lo svolgimento di questa procedura.

Si paga per partecipare alla prova disciplinare?

Come per gli ultimi concorsi della scuola, a partire dalla legge 107/2015, si paga un contributo di segreteria che copra le spese per la procedura.

Superata la prova disciplinare, come si accede al ruolo?

Sarà stilata una graduatoria di merito regionale sulla base dei titoli (non c’è ancora la tabella titoli) e del punteggio conseguito nella prova.

I candidati vincitori (corrispondenti al numero dei posti a bando) collocati in posizione utile in graduatoria partecipano, con oneri a proprio carico, a un percorso di formazione.

In cosa consiste il percorso di formazione? Chi lo paga?

A pagarlo dovranno essere i corsisti. Potrà essere svolto in collaborazione con le Università e avrà come obiettivo quello di “integrare le competenze professionali”.

Si concluderà con una prova finale.

In caso di positiva valutazione e della prova conclusiva il candidato verrà assunto a tempo indeterminato dal 1° settembre 2022 sui posti vacanti e disponibili banditi.

I posti potrebbero diminuire?

No, i posti autorizzati per le assunzioni in ruolo 2021/22 sono “congelati”, dovranno essere attribuiti esclusivamente ai docenti precari. Il decreto Sostegni bis dice espressamente che “sono resi indisponibili per le operazioni di mobilità e immissione in ruolo”

Ottenuto il ruolo, quali saranno gli adempimenti successivi?

Nel corso dell’anno successivo i vincitori svolgeranno, come di consueto, l’anno di formazione e prova.

Quanto dureranno le graduatorie?

Fino all’assunzione di tutti i vincitori, quindi sono ad esaurimento.

il testo

Stampa

Acquisisci 6 punti con il corso Clil + B2 d’inglese. Contatta Eurosofia per una consulenza personalizzata