Nuovo concorso straordinario: anche per infanzia e primaria? per quali classi di concorso?

Stampa

La previsione di un nuovo concorso straordinario sui posti che rimarranno vacanti dalle immissioni in ruolo dell’anno scolastico 2021/22 ha – comprensibilmente – riacceso le speranze di tanti docenti. Non tanto forse per il concorso in sè, ma perché questa è una delle prove che nell’autunno interesserà i docenti che avranno così più possibilità per l’immissione in ruolo.

Il nuovo concorso straordinario deriva da un emendamento approvato lo scorso venerdì in Commissione Bilancio in seno alla conversione in Legge del DL n. 73 del 25 maggio 2021 (Decreto Sostegni bis), il cui iter dovrà essere completato entro il prossimo 24 luglio.

Il requisito di accesso

Almeno tre annualità di servizio, di cui una specifica per la classe di concorso richiesta, svolte negli ultimi cinque anni (nell’emendamento non è scritto ma l’ultima annualità da poter conteggiare dovrebbe essere 2020/21) nella scuola statale.

La prova

Sarà disciplinare, da svolgersi entro il 31 dicembre 2021. I docenti della graduatoria dovranno poi frequentare un corso di formazione e superare un’ulteriore prova finale.

Per quali classi di concorso si svolgerà il concorso?

Impossibile dirlo oggi. Paradossalmente potrebbe anche non essere necessario.

Il concorso è infatti destinato a coprire i posti che rimarranno vacanti e disponibili dopo le procedure di assunzione per l’anno scolastico 2021/22. Quindi prima dobbiamo conoscere il contingente di assunzioni per l’anno scolastico 2021/22 (il Ministero dell’istruzione ha chiesto di coprire 112mila posti, ma il MEF non ha ancora risposto)

Quindi i posti che rimarranno scoperti all’esito delle assunzioni da GaE, concorso 2016 e concorso 2018 + eventuale fascia aggiuntiva per infanzia e primaria.

All’esito delle assunzioni da GaE, concorso 2016, concorso 2018 + eventuale fascia aggiuntiva, concorso straordinario 2020, concorso STEM per le discipline per le quali c’è la graduatoria per la scuola secondaria di I e II grado.

In ogni caso non sarà possibile utilizzare, sia per infanzia primaria che secondaria, i posti accantonati per il concorso ordinario ancora da svolgere.

Secondo alcune previsioni potrebbe trattarsi di 10.000 posti, ma riteniamo si tratti di ipotesi ancora premature.

SCARICA L’EMENDAMENTO

Stampa

Cassetta degli attrezzi per i futuri insegnanti di sostegno. Il 20 agosto il primo incontro in diretta con gli esperti di Eurosofia