Nuovi percorsi a indirizzo musicale nelle scuole medie: adempimenti, moduli richiesta e documenti da allegare. Nota USR Toscana

WhatsApp
Telegram

Con decreto del 1° luglio e nota del 5 settembre 2022, il Ministero dell’Istruzione ha fornito indicazioni sui percorsi che, a partire dal 1° settembre 2023, andranno a sostituire gli attuali corsi delle scuole secondarie di primo grado a indirizzo musicale. L’USR Toscana ha pubblicato la nota relativa agli adempimenti delle scuole e i moduli di richiesta. Lo steso Ufficio scolastico regionale ha pubblicato nelle scorse settimane un vademecum, utile per supportare le scuole nell’applicare quanto previsto dal decreto.

L’USR sottolinea che anche le scuole ove sono già presenti corsi DM 201/99 dovranno richiedere formalmente ed espressamente la conversione ai nuovi percorsi.

Indicazioni sull’attivazione dei nuovi percorsi

I Dirigenti Scolastici delle istituzioni statali del 1° ciclo dovranno inviare le loro richieste di attivazione o conversione utilizzando gli appositi modelli allegati alla nota e producendo contestualmente tutta la documentazione necessaria (scadenza 20 febbraio 2023).

Successivamente l’USR autorizzerà nel limite della dotazione organica disponibile l’attivazione o la conversione di
tali percorsi sulla base dei seguenti criteri, elencati in ordine di priorità:

1) conversione dei corsi a indirizzo musicale, già attivati ai sensi del DM 201/99, in percorsi a indirizzo musicale, previa verifica dei requisiti previsti dal DI 176/22;

2) mantenimento di più percorsi a indirizzo musicale nella stessa istituzione scolastica, se già attivati ai sensi del DM 201/99 entro il 31 agosto 2023 e previa verifica dei requisiti previsti dal DI 176/22;

3) attivazione di un solo nuovo percorso musicale per istituzione scolastica, con precedenza per le richieste di specialità strumentali non presenti o poco diffuse nell’offerta formativa territoriale;

4) attivazione di percorsi a indirizzo musicale presso istituzioni scolastiche afferenti a bacini provinciali ove tali percorsi non siano già istituiti o siano presenti in numero limitato;

5) attivazione di percorsi a indirizzo musicale presso le istituzioni scolastiche che nell’ultimo triennio abbiano valorizzato nell’ambito dell’offerta formativa l’esercizio della pratica musicale.

Indicazioni scuole paritarie

Le istituzioni scolastiche paritarie ove sono presenti corsi di scuola secondaria di 1° grado possono chiedere all’Ufficio Scolastico Regionale il riconoscimento di percorsi a indirizzo musicale purché:

1) Adottino un modello organizzativo conforme a quanto previsto dall’articolo 4, comma 2 del DI 176/22;

2) Garantiscano la formazione di sottogruppi di strumento musicale con numero di alunni non superiore a otto.

Documentazione da allegare alla richiesta

1) Conversione di corsi DM 201/99 già esistenti:

a) Domanda di conversione ai nuovi percorsi a indirizzo musicale (allegato A);

b) Delibere del Collegio Docenti e del Consiglio di Istituto riguardanti la conversione ai nuovi percorsi;

c) Regolamento deliberato e contenente i requisiti previsti dall’art. 6 del DI. n. 176/22;

d) Estratto dal PTOF dove si evidenziano le modalità di valorizzazione dei percorsi a indirizzo musicale;

e) Sintetica relazione di accompagnamento del Dirigente Scolastico contenente dettagli
riferiti:
– all’attività svolta dall’indirizzo musicale negli ultimi tre anni;
– al modello organizzativo adottato in precedenza e a quello adeguato alla nuova normativa;
– al numero alunni frequentanti i corsi a indirizzo musicale nell’anno in corso e nei due
anni scolastici precedenti;
– ai plessi ed agli spazi dedicati alle attività musicali;
– ad eventuali iniziative di valorizzazione della pratica musicale realizzate nell’ultimo triennio.

f) Eventuale decreto di accreditamento come Polo ad Orientamento Artistico e Performativo;

g) Eventuali convenzioni con AFAM, Licei musicali ed enti del terzo settore;

h) Eventuali accordi di rete con Poli ad Orientamento Artistico e Performativo.

2) Nuova richiesta di attivazione ai sensi del DI 176/22:

a) Domanda di attivazione di un nuovo percorso a indirizzo musicale (allegato B);

b) Delibere del Collegio docenti e del Consiglio di Istituto riguardanti la richiesta di un nuovo percorso;

c) Regolamento deliberato e contenente i requisiti previsti dall’art. 6 del DI. n. 176/22;

d) Richiesta inviata alla conferenza zonale per l’ampliamento dell’offerta formativa contente la domanda di attivazione del percorso;

e) Sintetica relazione di accompagnamento del Dirigente Scolastico contenente dettagli su:
– motivazioni della richiesta di attivazione in rapporto all’azione didattica della scuola sul territorio;
– ruolo strategico del percorso a indirizzo musicale all’interno delle azioni del PTOF;
– modello organizzativo adottato;

– esiti delle iscrizioni al percorso e della prova orientativo attitudinale;
– attività di valorizzazione della pratica musicale proposte nell’ultimo triennio.

f) Estratto del PTOF che descriva dettagliatamente le modalità di valorizzazione del percorso a indirizzo musicale richiesto ed eventuali percorsi di ampliamento dell’offerta musicale (art. 7 DI 176/22) realizzati con docenti di potenziamento provenienti da classi di concorso A056;

g) Eventuale decreto di accreditamento come Polo ad Orientamento Artistico e Performativo;

h) Eventuale accordo di rete con Poli ad Orientamento Artistico e Performativo;

i) Eventuali convenzioni con enti musicali del terzo settore.

Nota e moduli USR Toscana

Vademecum

WhatsApp
Telegram

Diventa docente di sostegno, bando a breve: corso di preparazione, con simulatore per la preselettiva. 100 euro