Nuovi parametri per il dimensionamento scolastico: iscrizioni alunni, mobilità, attribuzione DS e DSGA titolari. Quali i tempi

Stampa

Nuovi parametri per il dimensionamento delle Istituzioni Scolastiche Autonome. Si tratta di un emendamento del M5S approvato in Legge di bilancio (la fiducia al testo alla Camera è attesa domenica 27 dicembre) volto a ridurre i parametri numerici previsti dall’attuale normativa relativa alle istituzioni scolastiche autonome. La soglia scenderà da un minimo di 600 a un minimo di 500 studenti nei casi ordinari, e da un minimo di 400 a un minimo di 300 nei casi riguardanti le piccole isole, i comuni montani e le aree caratterizzate da specificità linguistiche.

Il ministero della pubblica istruzione insieme alle regioni, in accordo con i comuni interessati definiscono periodicamente il piano di dimensionamento delle istituzioni scolastiche.

Con l’introduzione di questi nuovi criteri, cosa succederebbe alle istituzioni scolastiche che oggi sono affidate a Dirigenti Scolastici e DSGA reggenti?

Iscrizioni alunni A.S. 2021-2022

Dal 4 gennaio al 25 gennaio 2021 si apriranno le iscrizioni online degli alunni, famiglie e studenti hanno il diritto di sapere a quale istituzione scolastica indirizzeranno le loro iscrizioni.

Nelle scuole secondarie di secondo grado, spesso accade che si chiudano plessi o che si trasferiscano indirizzi di studi in comuni diversi da quelli attualmente operanti.

Graduatorie ATA 24 mesi e mobilità

Nel mese di Aprile si avvieranno le procedure per le domande di inserimento nelle graduatorie permanenti del personale Ata, successivamente sarà la volta delle domande di mobilità e se le autonomie scolastiche non saranno definite, sarà difficile sia al personale Docente che al personale ATA, scegliere le sedi per le supplenze e individuare le sedi di destinazione per i trasferimenti, in molti casi, come è già avvenuto in passato, è possibile che il personale appena trasferito si ritrovi in soprannumero nella scuola di destinazione proprio a causa di questi dimensionamenti disposti in ritardo.

Credo che questi nuovi criteri, se approvati in via definitiva, si dovrebbero applicare immediatamente, già adesso in questa fase di nuove iscrizioni, solo così il nuovo anno scolastico comincerebbe in modo ordinato, completo e con organici già definiti per singola autonomia scolastica.

Sarà sufficiente rientrare nei nuovi parametri affinché una scuola possa avvalersi di DS e DSGA titolari e non reggenti?

Come si procederà per quei dimensionamenti già definiti con i criteri previsti nei piani triennali regionali?

Ai fini della costituzione degli organici e per la compilazione delle graduatorie dei perdenti posto è utile conoscere con sufficiente anticipo gli accorpamenti delle scuole e/o le nuove autonomie.
I dimensionamenti del passato non hanno giovato agli alunni e al personale.

Non si è garantita nessuna continuità, le graduatorie interne hanno provocato perdite di posto e cambi di titolarità sia ai Docenti che agli ATA.

Qualora la situazione non fosse definita per tempo, si andrebbero a creare problemi anche alle future assunzioni a tempo indeterminato, considerato che per i docenti vige il vincolo quinquennale per i neo immessi in ruolo, si può comprendere a quali conseguenze si andrebbe incontro se un dimensionamento giungesse in ritardo anche al riguardo dei docenti su sostegno.

Assegnare in via esclusiva DS E DSGA alle scuole sottodimensionate

Qualora, nonostante le nuove disposizioni, dovessero ancora permanere scuole sottodimensionate, si dovrebbero assegnare a questi istituti, in via esclusiva, perché le comunità scolastiche possano essere amministrate e curate stabilmente e quotidianamente, DSGA titolari o FF e in mancanza dei Dirigenti Scolastici almeno istituire la figura del collaboratore Vicario sappiamo che i Reggenti non si recano ogni giorno nella seconda scuola.

Cara Ministra Azzolina, in tempi di distanziamento di prevenzione per il covid, non possiamo permetterci di improvvisare decisioni e disposizioni per il prossimo anno scolastico.

La definizione delle nuove autonomie riguarderà anche le future immissioni in ruolo dei dirigenti scolastici vincitori di concorso dei quali anche lei ne fa parte.
Gli adempimenti sono innumerevoli, non attendiamo i mesi estivi, potrebbe essere troppo tardi.

Stampa

Tfa sostegno VI ciclo: cosa studiare? Parliamone con gli esperti il 29 luglio