Nuovi istituti professionali: mancano i quadri orario. Lettera

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Cimmino Giuseppe – Gentile redazione, mi rivolgo a voi con la speranza che la vostra visibilità mediatica possa portare tale quesito ai tecnici che si stanno occupando della riforma degli istituti professionali.

Come noi tutti sappiamo, tale riforma è stata pubblicata in gazzetta ufficiale con relativo quadro orario, quadro orario che però elenca le ore in modo aggregato, senza specificare quante ore previste per ogni determinata materia e per ogni distinto indirizzo.

Con un nota prima delle festività natalizie il miur assicurava supporto e linee guida (che ovviamente avrebbero dovuto contenere gli orari nel dettaglio), di tutto questo ad oggi ancora non vi è traccia.

Circa un mese fà il CSPI emana un parere in cui, visti i tempi ristretti, consiglia al miur di rimandare il riordino dei professionali.

Sembra invece da ciò che si legge che il miur sia intenzionato a far partire il riordino dall’anno scolastico 2018/19, a questo punto è lecito e ragionevole chiedersi:

Ci sono, e se si, che fino hanno fatto i quadri orari dettagliati?

Anche perché, senza di questi, come faranno gli istituti professionali a determinare l’organico se non sanno ancora quante ore avrà ogni materia nelle classi prime nell’anno 2018/19?

Docente di un istituto professionale

Istituti professionali: nuovi indirizzi, materie aggregate per assi culturali, più insegnanti tecnico pratici. Cosa cambia dal 2018/19

Versione stampabile
anief anief
voglioinsegnare