Nuovi criteri per assegnazione dei posti nelle scuole dell’infanzia di Bolzano

WhatsApp
Telegram

La Giunta provinciale di Bolzano nel corso della seduta odierna (11 aprile) ha approvato alcune modifiche ai criteri per l’assegnazione di posti al personale delle scuole dell’infanzia.

La modifica più rilevante riguarda le aspiranti all’assegnazione di posti in graduatoria in possesso della laurea magistrale quinquennale a ciclo unico in Scienze della formazione primaria.

Tale laurea, ai sensi della vigente normativa nazionale, ha valore di esame di Stato e di abilitazione all’insegnamento nelle scuole dell’infanzia e quindi le aspiranti vengono inserite, con titolo di precedenza nella graduatoria, immediatamente dopo il personale con idoneità nella relativa sezione riservata agli insegnanti di scuola dell’infanzia.

“I nuovi criteri approvati dalla Giunta tengono conto dell’emergenza riguardante il personale delle scuole dell’infanzia, legata alle scelte adottate in passato, e dei nuovi requisiti per l’accesso. Con una nuova definizione dei criteri possono essere concordate anche altre regolamentazioni” sottolinea l’assessora al personale, Waltraud Deeg.

Analoga presa di posizione da parte dell’assessore alla scuola e cultura di lingua tedesca, Philipp Achammer, il quale afferma “I nuovi criteri approvati oggi contribuiscono a creare maggiore sicurezza per coloro che sono in possesso della laurea magistrale quinquennale e scelgono di iniziare la loro attività nell’ambito delle scuole dell’infanzia. I prossimi passi saranno realizzati con incontri e trattative con i sindacati”.

I nuovi criteri entreranno in vigore dopo la pubblicazione della delibera della Giunta provinciale nel Bollettino ufficiale della Regione e saranno applicati nella definizione della graduatoria del prossimo anno scolastico 2017/18.

WhatsApp
Telegram

Concorso ordinario secondaria: diventerà annuale. Nessuna prova preselettiva. Eurosofia mette a disposizione i propri esperti