Nuovi concorsi scuola: riserva posti per chi ha tre anni di servizio, preferenza genere a pari punteggio, donne in gravidanza o allattamento. LE NOVITÀ

WhatsApp
Telegram

Nuovi concorsi scuola: il Ministero ha illustrato ai sindacati i bandi che a breve saranno pubblicati sul Portale Unico del Reclutamento. Dalla data di pubblicazione, 30 i giorni di tempo a disposizione per la presentazione della domanda. Nel frattempo dovrebbe arrivare anche l’integrazione dei posti, che dovrebbero portare il numero totale a circa 45.000 (30.216 già autorizzati, altri 14mila per i quali si attende la chiusura dell’iter di autorizzazione).

I requisiti di accesso e i posti disponibili (salvo eventuale integrazione) per la scuola secondaria primo e secondo grado, posti comuni e sostegno 

I requisiti di accesso e i posti disponibili (infanzia e primaria, posti comuni e sostegno)

I concorsi prevedono

  • prova scritta
  • prova orale
  • valutazione titoli

Le novità dei concorsi del PNRR

Riserva 30% dei posti per docenti che hanno tre anni di servizio 

  • è prevista una riserva di posti, pari al 30%, nei bandi pubblicati a decorrere dell’entra in vigore della succitata legge n. 106/2021;
  • la riserva del 30% si applica per ciascuna regione, classe di concorso e tipologia di posto;
  • sono beneficiari della riserva gli aspiranti che, entro il termine di presentazione delle domande di partecipazione al concorso, abbiano svolto presso le scuole statali un servizio di almeno tre anni scolastici, anche non continuativi, nei dieci anni precedenti;
  • uno dei tre anni di servizio deve essere specifico, ossia svolto per la classe di concorso o tipologia di posto per cui si partecipa al concorso e si beneficia della riserva;
  • è valido solo il servizio nelle scuole statali;
  • tre anni scolastici si computano secondo quanto previsto dall’art. 11/14 della legge n. 124/99;
  • la riserva vale in una sola regione;
  • la percentuale di posti riservati si calcola con arrotondamento per difetto;
  • la riserva si applica, solo se il numero di posti banditi per ciascuna regione, classe di concorso o tipologia di posto sia pari o superiore a quattro.

Per accedere alla riserva dei posti bisogna superare sia prova scritta che orale (e pratica per le classi di concorso che la prevedono).

Pari opportunità

A parità di punteggio si applica la “preferenze di genere” a favore del genere meno rappresentato. Così ad es. per la primaria, sia posto comune che sostegno, la preferenza di genere andrà agli uomini. 

Allattamento e gravidanza 

Le candidate che nel corso della prova necessitano di appositi spazi per l’allattamento devono produrre specifica richiesta all’USR competente almeno dieci giorni prima della prova.

Le candidate impossibilitate a partecipare alla prova a causa dello stato di gravidanza o allattamento saranno tutelate per la partecipazione alla procedura concorsuale. Bisognerà presentare specifica domanda e poi attendere l’iter di ricalendarizzazione.

Le risposte ai quesiti

È possibile inviare un quesito all’indirizzo [email protected] (non è assicurata risposta individuale ma la trattazione di tematiche generali)

WhatsApp
Telegram

Prova orale concorso docenti secondaria 1° e 2° grado: come affrontarla in maniera efficace. III edizione, con esempi e UdA