Nuovi abilitati. Precedenza assoluta in terza fascia in attesa dell’inserimento in seconda

Di Lalla
WhatsApp
Telegram

Il Ministero tarda a pubblicare decreto per inserimento nuovi abilitati in II fascia. In attesa, gli abilitati hanno precedenza assoluta nella terza fascia, se vi sono regolarmente inseriti.

Il Ministero tarda a pubblicare decreto per inserimento nuovi abilitati in II fascia. In attesa, gli abilitati hanno precedenza assoluta nella terza fascia, se vi sono regolarmente inseriti.

Il dm 353/2014 (il decreto di aggiornamento delle graduatorie di istituto per il triennio 2014/17) ha previsto "Con successivi provvedimenti saranno disposti modalità e termini per consentire, con cadenza semestrale, l'inserimento in II fascia agli aspiranti che conseguono il titolo di abilitazione oltre il termine di aggiornamento previsto dal presente decreto. Ai suddetti docenti, all'atto del conseguimento dell'abilitazione, è immediatamente garantito il diritto di precedenza assoluta nella fascia di appartenenza."

Pertanto, dato il ritardo con cui il Ministero dà seguito al decreto per l'inserimento di nuovi abilitati nella seconda fascia delle graduatorie di istituto Graduatorie di istituto. Quando le finestre per l'inserimento in II fascia? bisogna dare seguito alla seconda parte dell'articolato e quindi consigliamo ai docenti che hanno conseguito l'abilitazione successivamente al 31 luglio 2014 di inviare alla scuola capofila delle graduatorie di istituto un modello di domanda in cui si richiede la precedenza per l'assegnazione delle supplenze dalla relativa fascia.

Segui su Facebook le news della scuola e partecipa alle conversazioni. Siamo in 165mila

La scuola capofila dovrà trasmettere la nuova posizione del docente alle altre scuole scelte dall'interessato attraverso il modello B.

Una trafila che si sarebbe potuta evitare se il Ministero avesse predisposto per tempo il decreto di inserimento degli abilitati nella II fascia, ma che è comunque sempre utilizzabile qualora ci siano nuove abilitazioni anche oltre il termine stabilito da questo atteso decreto.

Vi proponiamo un modello di domanda, personalizzabile, per comunicare alla scuola capofila l'avvenuto conseguimento dell'abilitazione.

Qualora invece il docente abbia conseguito l'abilitazione, ma non è inserito in alcuna graduatoria, può solo inviare delle domande di messa a disposizione, che i dirigenti scolastici potranno utilizzare in caso di graduatorie esaurite. In questo caso non si ha precedenza, in quanto le graduatorie prevalgono sulle domande di messa a disposizione.

Naturalmente le scuole, qualora dovessero ricevere più richieste per la stessa classe di concorso, dovranno graduarle secondo le usuali indicazioni per le graduatorie di istituto.

WhatsApp
Telegram

TFA sostegno VII ciclo, ecco il bando. Corso di preparazione: proroga prezzo scontato 120 euro al 31 maggio