Nuove regole quarantena, i genitori: “I bimbi sono oggetto di una discriminazione, cambiare le norme per gli under 11”

WhatsApp
Telegram

Obiettivo: nuove regole per la quarantena. Le chiedono a gran voce le associazioni di genitori di tutta Italia e anche il Comitato EduChiAmo, che rappresenta oltre 6000 nidi, scuole dell’infanzia e primarie di tutto il territorio nazionale.

“I bambini da 0 a 11 anni sono oggetto di una discriminazione – sostiene EduChiAmo – perché per loro non valgono le leggi dello stato ma una circolare del ministero dell’Istruzione e della Salute per cui ‘che tu sia guarito dal Covid o che sia vaccinato’ se entri in contatto con un positivo stai a casa in quarantena per 10 giorni con richiesta di tampone antigenico finale negativo e certificato del pediatra o Asl per poter rientrare. Il risultato? Bambini chiusi in casa da Natale – lamentano –, che hanno totalizzato più quarantene che giorni di nido o scuola, genitori allo stremo, senza tutele di congedi Covid perché nel frattempo le Ats e le Asl sono in tilt e i genitori non ricevono le comunicazioni di quarantena dall’organo preposto”.

WhatsApp
Telegram

Perché scegliere il Corso di Preparazione al Concorso per Dirigente scolastico di Eurosofia?