Nuove regole quarantena, Bonetti: “Obiettivo è eliminare la DaD per tutti”

WhatsApp
Telegram

“Certamente l’obiettivo è arrivare ad eliminare completamente lo strumento della didattica a distanza, di fatto per i vaccinati non c’è la didattica a distanza, per i non vaccinati c’è ma a seconda del grado di infetti nelle classi. Ricordiamo che la didattica a distanza è stata ridotta a 5 giorni, questo facilita ulteriormente gli studenti e le famiglie”.

Lo ha detto Elena Bonetti, ministra della famiglia e delle pari opportunità, a 24 Mattino su Radio 24.

Secondo la ministra, “è una risposta concreta alla necessità di non creare discriminazioni negli studenti. Lo dicono i dati con chiarezza, la didattica a distanza ha creato i maggiori disagi proprio nelle fasce sociali più deboli, negli ambiti familiari in cui era più complicato potersi organizzare, ha aumentato la dispersione scolastica, quindi è la didattica a distanza in se uno strumento che è a rischio di creare discriminazioni. La proposta fatta ieri in Cdm va esattamente nella direzione contraria, cioè garantire il più possibile la didattica in presenza”.

Bonetti dice poi di non vedere “nessun segnale di crisi” del governo.“Non leggo l’episodio di ieri come una lettura sulla tenuta del governo, le valutazioni politiche competono a ciascun partito e io non mi permetto di entrare nelle decisioni della Lega. Proprio ieri – spiega – abbiamo parlato del Pnrr, di tutti gli obiettivi che dobbiamo raggiungere, dei passi che dobbiamo fare, è un governo che è nel pieno della sua operatività con la prospettiva di stabilità e di continuità perché è quello che serve al paese. Come sempre dal punto di vista del governo c’è stabilità, poi dipende sempre dalla fiducia del Parlamento, ma io non vedo nessun segnale di crisi”.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur