Nuove regole anti Covid, cosa accade nella scuola dell’infanzia [BOZZA PDF]

WhatsApp
Telegram

In arrivo il documento ufficiale, redatto da ISS, Ministero della Salute e Ministero dell’Istruzione, in merito alla gestione della quarantena a scuola. Pubblichiamo la versione integrale dell’ultima bozza disponibile del documento.

Se un bimbo risulta positivo, gli appartenenti a quella sezione saranno posti in quarantena per dieci giorni e sottoposti a tampone nel più breve tempo possibile, tampone che dovrà essere ripetuto a distanza di cinque giorni.

Per i bambini delle altre sezioni se hanno svolto attività d’intersezione con la sezione interessata dal caso positivo, richiedono valutazione specifica da parte del DdP.

Se dovesse essere riscontrato un caso positivo tra il personale scolastico operante in una sezione, anche se non facente parte della sezione, fermo restante la valutazione del singolo caso da parte del DdP riguardo al tempo di permanenza nella sezione e al contatto diretto con il caso positivo, è prevista una quarantena di sette giorni se si è vaccinati, di dieci giorni se non si è vaccinati. Prima del rientro è necessario sottoporsi a un tampone.

Se invece c’è un caso positivo tra gli educatori o gli insegnanti, per i bimbi della sezione è previsto una quarantena di dieci giorni se i due tamponi da effettuare a distanza di cinque giorni l’uno dall’altro sono negativi.

Per gli operatori che hanno svolto attività in compresenza con il soggetto positivo: se vaccinati/negativizzati negli ultimi sei mesi e hanno rispettato le misure di prevenzione, alla presenza di un singolo caso nella sezione, non sono soggetti a quarantena salvo diversa valutazione del DdP, fermo restante il doppio tampone a distanza di cinque giorni. Alla presenza di uno o più casi positivi tra il personale scolastico oltre al caso indice, è prevista la quarantena per tutti educatori/insegnanti che hanno svolto attività in compresenza al soggetto contagiato. Se non vaccinati/negativizzati da più di sei mesi, saranno sottoposti a quarantena fermo restante l’obbligo dei due tamponi a distanza di dieci giorni.

Per gli operatori e per i bambini delle altre sezioni purché non siano venuti a contatto con il soggetto contagiato, non è previsto alcun provvedimento.

WhatsApp
Telegram

ASUNIVER e MNEMOSINE, dottorato di ricerca in Spagna: cresci professionalmente e accedi alla carriera universitaria con tre anni di congedo retribuito