Nuove province. E le graduatorie dei docenti?

Di Lalla
WhatsApp
Telegram

Lalla – Il Consiglio dei Ministri, ha approvato un decreto legge finalizzato al riordino delle province e all’ istituzione delle città metropolitane. Al di là di ciò che tale rivoluzione può comportare a livello didattico, da subito nel nostro forum si è animato il dibattito sul destino delle graduatorie ad esaurimento che fino al 2014 (hanno durata triennale), sono provinciali.

Lalla – Il Consiglio dei Ministri, ha approvato un decreto legge finalizzato al riordino delle province e all’ istituzione delle città metropolitane. Al di là di ciò che tale rivoluzione può comportare a livello didattico, da subito nel nostro forum si è animato il dibattito sul destino delle graduatorie ad esaurimento che fino al 2014 (hanno durata triennale), sono provinciali.

L’elenco delle nuove province

Piemonte: Torino, Cuneo, Asti-Alessandria, Novara-Verbano-Cusio-Ossola, Biella-Vercelli
Liguria: Imperia-Savona, Genova, La Spezia
Lombardia: Milano-Monza-Brianza, Brescia, Mantova-Cremona-Lodi, Varese-Como-Lecco, Sondrio, Bergamo, Pavia
Veneto: Verona-Rovigo, Vicenza, Padova-Treviso, Belluno, Venezia
Emilia Romagna: Piacenza-Parma; Reggio Emilia-Modena, Bologna, Ferrara, Ravenna-Forlì-Cesena-Rimini
Toscana: Firenze-Pistoia-Prato, Arezzo, Siena-Grosseto, Massa Carrara-Lucca-Pisa-Livorno
Marche: Ancona, Pesaro-Urbino, Macerata-Fermo-Ascoli Piceno
Umbria: Perugia-Terni.
Lazio: Roma, Viterbo-Rieti, Latina-Frosinone
Abruzzo: L’Aquila-Teramo, Pescara-Chieti
Molise: Campobasso-Isernia
Campania: Napoli, Caserta, Benevento-Avellino, Salerno.
Puglia: Bari, Foggia-Andria-Barletta-Trani, Taranto-Brindisi, Lecce.
Basilicata: Potenza-Matera.
Calabria: Cosenza, Crotone-Catanzaro-Vibo Valentia, Reggio Calabria.

Le Regioni a statuto speciale hanno ancora 6 mesi di tempo per consolidare il riordino

A metà del mese di gennaio 2013 la Presidenza del Consiglio dovrà rideterminare "gli enti territoriali del governo sul territorio", e le loro funzioni a seguito dell’accorpamento.

Prefetture e Questure saranno le prime ad essere interessate, ma ci antipa un articolo de La Stampa, saranno coinvolti anche motorizzazioni civili, capitanerie di porto, sovrintendenze dei Beni culturali, i provveditorati alle opere pubbliche, gli uffici scolastici e i presidi provinciali del controllo sul territorio.

Per quanto riguarda la scuola già il DDL Stabilità prevede, all’articolo 3 Comma 39 la costituzione di ufficio scolastici regionali o interregionali. Resterà da stabilire se essa gestiranno ancora, dopo il 2014, graduatorie costituite sulla base delle vecchie province o i docenti saranno chiamati ad effettuare una nuova scelta sulla base dei nuovi accorpamenti territoriali.

Nuove province e graduatorie

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur