Nuove graduatorie. Proposta Forza Italia piace a docenti di GaE, concorso 2016 e SFP ma con qualche riserva

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Insegnanti Uniti nel Merito (CoNaVinCoS – Coord. Naz. SFP N.O. – Comitato tutela GaE Inf. Prim) – Abbiamo preso visione della mozione presentata da Forza Italia e apprezziamo che sia stata sostanzialmente recepita la proposta presentata, alle varie forze politiche e sindacali, dagli Insegnanti Uniti nel Merito, il giorno 27 Aprile, giorno della convocazione al MIUR.

Si tratta di una utile base di confronto, rispetto alle varie ipotesi di sanatoria indiscriminata, che tiene conto dei diritti reali di tutti e dell’esigenza primaria di garantire alla scuola qualità.

Ribadiamo, però, che il mantenimento del ruolo con riserva ai diplomati magistrali o la valutazione del servizio sottratto a chi ne aveva titolo non siano in alcuna forma accettabili, perché ledono i diritti esigibili di tutti gli insegnanti a cui quei posti spettavano e che sono stati scavalcati in via provvisoria, insegnanti che hanno evitato manifestazioni in piazza perché convinti che lo Stato li avrebbe difesi e che si trovano oggi ad essere i veri “fantasmi” della vicenda .

Si tratta di un aspetto non derogabile, sotto il profilo del diritto e con riflessi anche rispetto alla magistratura contabile, vista l’insanabile illegittimità di quei contratti. Un diritto che stiamo e faremo valere in tutte le sedi opportune.

Congiuntamente

Coordinamento Nazionale Vincitori Concorso Scuola 2016
Coordinamento Scienze della Formazione Primaria Nuovo Ordinamento
Comitato Tutela Docenti Precari GaE Infanzia e Primaria legge 296/2006

Diplomati magistrali e laureati SFP, Forza Italia: da inserire in graduatoria per reclutamento ma in subordine a GaE e Concorso 2016

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione