Nuova immissione in ruolo per docente già in ruolo: deve svolgere l’anno di prova nella sua interezza come tutti i neo-immessi in ruolo

Stampa

Riportiamo le ultime risposte dei nostri consulenti nella rubrica "Chiedilo a Lalla". Ricordiamo che per le istituzioni scolastiche abbiamo approntato un canale di consulenza gratuita e con risposta garantita.

Riportiamo le ultime risposte dei nostri consulenti nella rubrica "Chiedilo a Lalla". Ricordiamo che per le istituzioni scolastiche abbiamo approntato un canale di consulenza gratuita e con risposta garantita.

Nuova immissione in ruolo per docente già in ruolo: deve svolgere l’anno di prova nella sua interezza come tutti i neo-immessi in ruolo

Claudia – Sono un’insegnante di religione a tempo indeterminato nella scuola primaria e sono entrata di ruolo nel 2007; ora con la fase c ho avuto l’immissione in ruolo su posto comune sempre nella scuola primaria volevo capire nel mio caso è un passaggio di ruolo? Devo quindi sostenere di nuovo l’anno di prova e di formazione? Grazie per l’aiuto distinti saluti

Anno di prova su ordine di scuola diverso rispetto a quello di assunzione. Chiarimenti per il Dirigente

Dirigente scolastico – Gentilissimi,  Sono il DS dell’Istituto X di Palermo e vorrei acquisire la vostra consulenza, in ordine alla fattispecie che di seguito espongo. Nella mia scuola secondaria di I grado prestano servizio, come supplenti fino al 30/06/2016 su posto di sostegno, due docenti che sono stati assunti in ruolo nella fase C con decorrenza giuridica al 01/09/2015, ma hanno rinviato l’assunzione in servizio all’1/7/2015, perchè hanno scelto di mantenere la supplenza fino al 30/06/2015 per non essere costretti ad allontanarsi dalla propria città di residenza. Si sottolinea che entrambi i docenti di cui trattasi stanno svolgendo la supplenza nella scuola secondaria di I grado su posto di sostegno e che sono stati assunti in ruolo: – Uno nella scuola secondaria di II grado per la classe di concorso di francese; – L’altro nella scuola primaria su posto comune. Poichè entrambi i docenti stanno svolgendo la supplenza su un ordine e grado diverso di scuola rispetto a quello di assunzione e considerato, anche, che stanno svolgendo la supplenza su posti di sostegno mentre sono stati assunti in ruolo su posti comuni, non ho ritenuto, per quest’anno scolastico, di doverli avviare all’anno di prova e formazione, che potranno, invece, svolgere il prossimo anno, quando prenderanno servizio in scuole dello stesso ordine e grado di quelle per le quali sono stati assunti. Vorrei sapere: 1. se è fondata la pretesa (peraltro tardivamente espressa rispetto ai termini fissati dall’USR Sicilia per la ricognizione dei dati ai fini dell’organizzazione della formazione dei docenti neo-assunti) da parte di uno di questi due docenti di svolgere l’anno di prova e formazione già in questo anno. 2. Nel caso in cui la pretesa del docente fosse fondata, se trattasi solo di una facoltà esercitabile su richiesta del docente interessato o se piuttosto si tratti di un obbligo per l’amministrazione scolastica. Vi ringrazio per l’attenzione che vorrete prestare alla mia richiesta e vi porgo distinti saluti.

Anno di prova per chi ha differito la presa di servizio. Chiarimenti per la scuola

Scuola – E’ possibile per un docente immesso in ruolo su sostegno in altra provincia, avendo accettato con incarico fino al 30 giugno su altra materia( italiano) sostenere l’anno di prova su tale materia con un tutor di italiano?

Docente neo-immesso e anno di prova: se non viene superato dovrà essere ripetuto l’anno successivo nella sede definitiva

Carlo – Sono insegnante di sostegno nominato in prova nella fase A a settembre 2015. In considerazione del fatto che ho la preoccupazione di non superare il periodo di prova, desidererei sapere se il secondo anno di prova può essere svolto presso un’altro circolo a seguito di eventuale trasferimento? Grazie per la cortesia.

Chiedilo a Lalla

Stampa

Concorsi ordinari docenti entro il 2021, anche DSGA. Preparati con CFIScuola!