“Una nuova architettura per una nuova didattica”, nuovi spazi didattici all’IC “F. Crispi” di Ribera (AG)

di redazione
ipsef

item-thumbnail

comunicato I.C. “F. Crispi” Ribera (AG) – Sabato, 24 marzo, si è svolta la cerimonia di inaugurazione delle nuove sezioni- atelier del plesso scuola dell’infanzia “G. Cesare” facenti parte dell’Isituto Comprensivo ad indirizzo musicale “F.Crispi” di Ribera (AG).

L’istituto, scelto per la sua natura storica e per la posizione strategica che riveste nel comune crispino, è tra le 60 scuole italiane coinvolte nel Progetto triennale “Fare Scuola” promosso dalla Fondazione Reggio Children – Centro Loris Malaguzzi con il patrocinio di Enel Cuore Onlus.

Il progetto si fonda sul presupposto che anche “l’ambiente partecipa al processo educativo”. Così il pedagogista Malaguzzi:

[…] L’educazione è un fatto di interazioni complesse, molte delle quali si verificano solo se anche l’ambiente vi partecipa. Qualcuno ha scritto che l’ambiente deve essere una specie di acquario dove si rispecchiano le idee, la moralità, gli atteggiamenti, le culture delle persone che ci vivono. Noi abbiamo cercato di andare in questa direzione.

Una nuova architettura – dunque –  per una nuova didattica”, un slogan creato per l’ Istituto, pienamente raggiunto e che sintetizza la filosofia progettuale della Fondazione, secondo cui gli ambienti scolastici sono intesi non solo come luoghi di apprendimento, ma anche come luoghi di relazione con le persone, gli ambienti e il territorio, dove le attività proposte e i percorsi di formazione siano proiettati alla libera espressione degli alunni, alla dimensione dell’apprendere ad apprendere ed al Learning by doing. Le nuove aule, fruibili dagli alunni della Scuola dell’Infanzia e delle classi prime e seconde della Scuola Primaria, rappresentano il punto di partenza per un innovativo “approccio educativo”.

All’inaugurazione dei nuovi ambienti erano presenti le autorità cittadine e l’Assessore all’Istruzione della regione Sicilia, Roberto Lagalla.

Il progetto, come è stato riferito dalla Dirigente scolastica, Prof.ssa Mariangela Croce,  non si è limitato alla realizzazione degli ambienti, ma ha coinvolto alcuni docenti in percorsi di formazione in itinere con conseguente formazione a “cascata” rivolta alle colleghe, una riorganizzazione degli spazi, con arredi di diversa tipologia e di diversi materiali, che mira, quindi, a creare un dialogo tra l’architettura e la didattica.

Il progetto si è concretizzato nella realizzazione di due aule per i bambini della scuola dell’Infanzia:  un laboratorio materico-digitale; una nuova sezione. Ognuno dei due spazi dovrà ospitare circa 22 bambini e godrà di una molteplicità di usi che si alterneranno nell’arco della giornata.

Un ringraziamento particolare, afferma ancora la Dirigente, va a tutti docenti della scuola dell’infanzia, che hanno collaborato alla riuscita dell’evento.

L’Assessore all’Istruzione Lagalla si è complimentato per la realizzazione del progetto, sottolineando l’importanza che gli spazi di apprendimento possono avere nell’ambito del processo di crescita dei bambini, permettendo loro di operare in un ambiente accogliente, flessibile e adeguato alle loro esigenze.

Foto:

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione