Novità per l’anagrafe nazionale degli studenti

Di
Stampa

red – Il MIUR ha emanato la Nota prot.n. 2033 del 3 maggio 2012 con la quale si danno nuove disposizioni normative circa l’anagrafe nazionale degli studenti

red – Il MIUR ha emanato la Nota prot.n. 2033 del 3 maggio 2012 con la quale si danno nuove disposizioni normative circa l’anagrafe nazionale degli studenti

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Dipartimento per la programmazione e la gestione delle risorse umane,
finanziarie e strumentali
Direzione generale per gli studi, la statistica e i sistemi informativi- Uff VII

Roma, 3 maggio 2012

Oggetto: Anagrafe Nazionale degli Studenti

Le recente legge 4 aprile 2012, n. 35 di conversione in legge del decreto-legge n. 5/2012, recante disposizioni sulla semplificazione e sviluppo, ha introdotto, all’articolo 48, la norma secondo cui “L’anagrafe nazionale degli studenti di cui all’articolo 3 del decreto legislativo 15 aprile 2005, n. 76, e successive modificazioni, è utilizzata, oltre che ai fini di cui agli articoli 1 e 2 dello stesso decreto legislativo n. 76 del 2005, per l’assolvimento dei compiti istituzionali del Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca, nonché come supporto del sistema nazionale di valutazione del sistema scolastico.”

Questo consente di individuare nell’Anagrafe Studenti uno strumento che assume carattere di centralità rispetto all’intero servizio di istruzione realizzato dal Ministero in tutte le sue articolazioni centrali e periferiche.
In tal modo, è possibile individuare nell’intento del legislatore la volontà di affermare, anche formalmente, il ruolo primario dell’alunno, all’interno del “sistema scuola”, da cui trae origine, completamento e conclusione l’intera organizzazione scolastica.
Il nuovo scenario legislativo consente all’Anagrafe Studenti di poter esplicare potenzialità di grande rilievo e di essere assunta a riferimento di tutti i principali processi amministrativi in atto.

Il sistema informativo del Ministero si sta conseguentemente adeguando verso una gestione innovativa dell’Area Alunni, in modo tale da diventare nucleo essenziale di riferimento per la realizzazione di numerose procedure amministrative.
Da quanto precede emerge chiaramente l’esigenza assoluta di prestare la massima attenzione nella fase di acquisizione, modifica e integrazione delle singole posizioni degli alunni a partire dal momento in cui acquisiscono visibilità con l’iniziale inserimento nell’Anagrafe.
È di tutta evidenza però che, dovendo il sistema informativo del Ministero essere alimentato fondamentalmente con la base dati dell’Anagrafe Studenti, le informazioni concernenti gli alunni devono necessariamente essere aggiornate nel sistema SIDI, con la possibilità di trasferimento in eventuali sistemi locali delle scuole, per l’eventuale gestione di ulteriori procedure informatizzate.

Considerato che nel prossimo mese di maggio, verrà fornita la tempistica delle attività connesse con l’uso dell’Anagrafe Nazionale degli Studenti, si richiama l’attenzione sulla opportunità di verificare la correttezza dei dati già presenti, tenuto conto che questo Ministero ha già rilevato (e segnalato alle singole scuole interessate) diverse situazioni di incongruenza e inesattezza delle informazioni.

Il Direttore Generale
Emanuele Fidora

Stampa

Acquisisci 6 punti con il corso Clil + B2 d’inglese. Contatta Eurosofia per una consulenza personalizzata