“Notte prima degli esami” alla maturità? La proposta di Antonello Venditti fa discutere: “Sarebbe bello”

WhatsApp
Telegram

Antonello Venditti, l’iconico cantautore romano, ha lanciato un’idea suggestiva: proporre la sua celebre canzone “Notte prima degli esami” come traccia per la prima prova di italiano della maturità 2024. Il brano, che da quarant’anni accompagna generazioni di studenti nel loro rito di passaggio verso l’età adulta, potrebbe offrire uno spunto di riflessione unico per i maturandi di oggi.

“In Notte prima degli esami ogni strofa è un film”, ha dichiarato Venditti in un’intervista a La Repubblica. “Dagli studenti si allarga a famiglia e società. Sarebbe interessante darla come traccia alla maturità, per far raccontare i ragazzi di oggi”.

La canzone, pubblicata nel 1984, cattura le emozioni contrastanti, l’ansia e l’attesa che caratterizzano la notte prima degli esami. Ma va oltre, raccontando anche il contesto sociale e familiare in cui si svolge questo momento cruciale.

“La chiave del brano sta nei versi: ‘Si accendono le luci qui sul palco, ma quanti amici intorno’“, spiega Venditti. “Sono io in concerto, e nuovi amici ogni volta. È un eterno presente, sempre in movimento, poi va in flashback, alla mia maturità”.

La proposta di Venditti ha suscitato interesse e dibattito. Da un lato, c’è chi vede nella canzone un’opportunità per i ragazzi di confrontarsi con un testo che parla della loro esperienza, di riflettere sul significato della maturità e di raccontare le proprie emozioni e aspettative. Dall’altro, c’è chi ritiene che la traccia dovrebbe essere più attuale e affrontare temi più vicini alla realtà dei giovani di oggi.

WhatsApp
Telegram

Concorso docenti 2024/25, bando a novembre: corso di formazione Eurosofia. Webinar di presentazione il 26 luglio ore 17.00