Notifica pubblici proclami Stanzione. Avv Salerno

di redazione
ipsef

Franca Stanzione con l’avv. Antonio Salerno con ricorso ha convenuto il Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca davanti al Tribunale di Forlì-Sezione Lavoro per l’accertamento previa declaratoria:

1)- accertare e dichiarare l’illegittimità e conseguente nullità e/o inefficacia – ai sensi degli artt.1339 e 1418/1419 c.c. e dell’art.40 comma 1 ultimo capoverso (“Nelle materie relative alle sanzioni disciplinari, alla valutazione delle prestazioni ai fini della corresponsione del trattamento accessorio, della mobilità e delle progressioni economiche, la contrattazione collettiva è consentita negli esclusivi limiti previsti dalle norme di legge”) e comma 3 quinquies (“Nei casi di violazione dei vincoli e dei limiti di competenza imposti dalla contrattazione nazionale o dalle norme di legge, le clausole sono nulle, non possono essere applicate e sono sostituite ai sensi degli articoli 1339 e 1419, secondo comma, del codice civile”) del d.lgs. 165/01 – della disposizione di cui alle “NOTE COMUNI” allegate al CCNI per la mobilità del personale docente A.S. 2016/17 nella parte in cui dispone che “L’ordine in cui vengono esaminate le richieste è dato dal più alto punteggio e che “Il servizio prestato nelle scuole paritarie non è valutabile” e, quindi, per l’effetto in ogni caso accertare e declarare il diritto della ricorrente all’assegnazione in un ambito territoriale più favorevole tra quelli indicati;

2)- emanare tutti i provvedimenti d’urgenza che verranno ritenuti idonei ad assicurare il pieno riconoscimento degli interessi e diritti della ricorrente, ordinando all’Amministrazione Scolastica di adottare tutti i provvedimenti necessari e utili diretti al riconoscimento del suo diritto alla valutazione, nella graduatoria per la mobilità a.s. 2016/17 e seguenti, del servizio d’insegnamento svolto in istituto scolastico paritario dall’a.s. 2008/2009 all’a.s. 2014/2015, nella stessa misura in cui è valutato il servizio statale e, quindi, condannarla al riconoscimento di ulteriori punti 21 ai fini delle operazioni di mobilità nonché all’attribuzione alla ricorrente dell’Ambito Territoriale ad essa spettante in base al corretto punteggio vantato nonché ad adottare ogni provvedimento propulsivo affinché le amministrazioni resistenti emanino tutte le determinazioni consequenziali al predetto riconoscimento; Il giudizio incardinato innanzi il Tribunale di Forlì ha RGN 189/2019-1 istruito dalla dott.ssa Roberta Dioguardi, con Decreto fissava udienza di comparizione per la trattazione dell’istanza cautelare per il 20.06.2019 poi differito all’ udienza del18.07.2019, onerando la notifica ai sensi dell’art 151 c.p.c sul sito del Miur e su altri due siti di ordinaria consultazione in materia scolastica ordinando l’integrazione del contraddittorio nei confronti dei docenti partecipanti medesima procedura oggetto di causa. Il ricorso nel testo integrale, il decreto di fissazione udienza del 15.05.2019, il decreto di differimento dello 19.06.2019 vengono pubblicati, in allegato al presente avviso, sul sito, di Orizzonte Scuola www.orizzontescuola.it e su quello de La Tecnica della scuola tecnicadellascuola.it, cui si rinvia ai fini della notifica e della conoscenza legale nei confronti dei controinteressati.

Il presente avviso viene effettuato in ottemperanza al provvedimento del Giudice del Tribunale di Forlì – Sezione Lavoro, emesso in data 19.06.2019
Salerno , 20.06.2019

 Avv. Antonio Salerno

Scarica documenti

Versione stampabile
anief banner
soloformazione