Normale di Pisa, sospeso il progetto della sede a Napoli

WhatsApp
Telegram

A Napoli ci sarà una nuova scuola di eccellenza, ma non sarà la sede partenopea della Normale di Pisa. 

A commentare il fatto è stato il sindaco della cittadina toscana, Michele Conti in un videomessaggio che è stato ripreso dal quotidiano Repubblica.it.  “La Scuola Normale – ha dichiarato il Primo cittadino – è salva. Rimane la Scuola Superiore Normale, al sud non verrà istituita nessuna sede secondaria, l’università rimane unica e nella nostra città. Una battaglia vera per Pisa, la dimostrazione che quando le amministrazioni locali insieme ai deputati eletti lavorano per il territorio i risultati arrivano. Io credo che si debba tornare indietro di 40 anni per trovare risultati eccellenti come quello di oggi. Noi l’abbiamo fatto per il territorio e la nostra città che amiamo tantissimo“.

A far fare dietro front al progetto annunciato con enfasi è stata la protesta degli studenti accademici.

A loro si sono associati anche i docenti che hanno chiesto al direttore, Vincenzo Barone, di sospendere qualsiasi iniziativa almeno fino a quando non sarà stato chiarito quel che accadrà in Senato. Infatti il progetto della Scuola Normale Meridionale a Napoli è legato allo stanziamento di 50 milioni di euro inserito in legge di Bilancio.

I docenti chiedono maggiore chiarezza in relazione alle posizioni delle parti politiche che dovranno approvare la manovra.

Scuola Superiore Meridionale, Miur: finanziamento di 50 mln

WhatsApp
Telegram

Concorso ordinario secondaria: diventerà annuale. Nessuna prova preselettiva. Eurosofia mette a disposizione i propri esperti