Norma sul passaggio dei docenti inidonei nei profili Ata. Con il DL sulla scuola per il Governo è abrogata, e per il Miur?

di Lalla
ipsef

red – Riceviamo da Marco Barone la segnalazione che nel comunicato emanato dal Governo sul Decreto Legge per la scuola approvato oggi dal Consiglio dei Ministri, è contenuto il riferimento all’abrogazione della norma che prevede il transito automatico dei docenti inidonei nei ruoli amministrativi. Il Miur però, nei comunicati e nelle slides emanate, non ne fa cenno.

red – Riceviamo da Marco Barone la segnalazione che nel comunicato emanato dal Governo sul Decreto Legge per la scuola approvato oggi dal Consiglio dei Ministri, è contenuto il riferimento all’abrogazione della norma che prevede il transito automatico dei docenti inidonei nei ruoli amministrativi. Il Miur però, nei comunicati e nelle slides emanate, non ne fa cenno.

Due fonti istituzionali pertanto sembrano comunicare due cose diverse.

Al capitolo "Per il mondo della scuola" al paragrafo " Continuità del servizio scolastico", il Governo italiano, tra le varie voci, scrive:

  • viene abrogata la norma che prevedeva il transito automatico dei docenti cosiddetti “inidonei” (per motivi di salute) nei ruoli amministrativi.

Il MIUR, invece, almeno sino a questo momento, omette tale passaggio nel comunicato stampa che è pressoché identico a quello del Governo, salvo per questo piccolo particolare.

"Come scrivevo in passato – afferma Marco Barone – basta una riga per restituire dignità alla scuola ed a migliaia di persone, una dignità che comunque è stata conquistata con una lotta continua e senza sosta, durata ben due anni, e non è mica piovuta così dal cielo. Siamo vicini a questo storico risultato, con le cautele ovvie del caso, che farà certamente scuola, qualora confermato".

69mila immissioni in ruolo di cui 27mila nel sostegno da subito e assunzioni per il personale ATA. Arriva un’ora in più di geografia. Novità reclutamento dirigenti

Versione stampabile
anief
soloformazione