Non trova un insegnante per la sua scuola e si rivolge a Facebook. Il gesto di disperazione di un dirigente. [INTERVISTA]

WhatsApp
Telegram

È un gesto mosso dalla disperazione (“sono disperato”, precisa lui) quello di Paolo Fasce, dirigente scolastico dell’istituto nautico “San Giorgio” di Genova e Camogli, che non riesce a trovare docenti di Elettrotecnica e Informatica per ben nove delle classi del proprio istituto. “La presente va vista – esordisce sulla propria pagina Facebook – quale ‘gesto di disperazione’, in quanto sono alla disperata ricerca di un(‘)insegnante di elettrotecnica per 18 o per 12 ore o, eventualmente, per 9 ore e di altro o altra docente di informatica per 9 ore”.

“Faccio notare – prosegue Fasce – che Informatica è insegnata solo nelle classi prime. Elettrotecnica è invece nell’indirizzo di logistica e di coperta”. Per convincere i possibili aspiranti il preside punta sulle bellezze paesistiche del luogo. “In entrambi i casi – precisa – il posto di lavoro si trova a Camogli, ridente cittadina del Golfo Paradiso, e se si chiama così un motivo ci sarà, nel levante genovese. La scuola si trova a tre minuti a piedi dalla stazione ferroviaria”. Ma che cosa serve nello specifico?

“Per il primo caso servono laureati in ingegneria elettrotecnica, elettrica o elettronica o laureati in fisica – forse anche altri che mi sfuggono, ma non farmacia…- Per il secondo servono laureati in ingegneria informatica o elettronica, laureati in informatica, ma hanno accesso alla classe di concorso anche laureati in matematica e affini. Le due cattedre potrebbero essere accorpate – 9 di elettrotecnica e 9 di informatica – se trovassi un ingegnere elettronico che preferisse questo mix. Al momento i ragazzi e le ragazze sono seguiti per due terzi del quadro orario da Itp di queste materie, ma occorre che trovi il “docente teorico. Prego eventuali interessati, aventi titolo, di contattarmi con urgenza. Grazie”.

Lo abbiamo contattato. Il dirigente conferma le preoccupazioni.

Dirigente Paolo Fasce, che cosa ha fatto per trovare i docenti, senza riuscirci?

“Ho scandagliato tutte le graduatorie di istituto di Genova e diverse di quelle della provincia de La Spezia. Camogli è in provincia di Genova, ma nel levante, quindi a ridosso de La Spezia. Ho scandagliato le Mad”.

E poi?

“Ho contattato le università di ingegneria elettrica/elettronica/elettrotecnica e di fisica. Ho cercato tramite un appello su Il Secolo XIX, edizione del levante. Ho cercato tra ex docenti della scuola che in passato avevano insegnato questa materia. Uno preferisce insegnare matematica e fisica al liceo e l’altro è un ex dirigente e teme di abbassare la sua pensione con incarichi a basso stipendio”.

Al Centro per l’impiego?

“Sì, mi sono rivolto al Centro per l’impiego. Ho contattato non aventi titolo”. Nulla.

Siamo ormai a novembre. Quante sono le classi ancora scoperte?

“Sono sei di elettrotecnica e tre di informatica. Sono operativi sei moduli su sette: tutti i giorni i ragazzi escono un’ora prima, quindi, nell’arco della settimana, ne fanno cinque in meno”.

WhatsApp
Telegram

Concorso a cattedra ordinario secondaria, il corso: con esempi di prova orale già pronti e simulatore EDISES per la prova scritta. A 150 EURO