Non solo lezioni alle 10, Sgarbi raddoppia: “Iniziare la scuola ad ottobre. A settembre c’è troppo caldo e si va ancora al mare”

WhatsApp
Telegram

Vittorio Sgarbi raddoppia: non solo, secondo il primo cittadino di Sutri, bisogna iniziare le lezioni ogni giorno non prima delle 10. Ma sarebbe necessario allungare le vacanze estive a scuola per tutto il mese di settembre, con la prima campanella dal 1° ottobre.

La proposta viene spiegata dall’esperto d’arte nel corso di un’intervista su Il Tempo: “Lo so benissimo che esiste un segmento di umanità composto da persone che svolgono il mestiere dell’impiegato di banca, del dipendente etc., che hanno orari da rispettare, facendo magari un lavoro che non è quello che avrebbero voluto nella vita“, dice il candidato del centrodestra al collegio uninominale di Bologna. “Ma io mi rivolgo alla fascia dai 18 ai 30 anni, cioè a chi è appena uscito dalla scuola o cerca lavoro o a chi fa un lavoro libero da vincoli. Ed è chiaro che loro trovano formidabile la mia proposta. Il tema fondamentale è questo. Ma poi che ca… di motivo c’è per svegliarsi alle 7 e alle 8 trovarsi davanti un prof che ti parla di Seneca quando non sei ancora praticamente sveglio?“.

Lo capisco questo segmento, prosegue- certo che a loro non conviene. Ma io non lavoro per i genitori, lavoro per la libertà“.

Sgarbi, tuttavia, ha un’altra proposta: “La riapertura delle scuole non a settembre, ma il primo ottobre: in Sicilia, a Salemi, da sindaco ho imposto la riapertura più tardi del consueto, il 29 settembre“.

Il motivo è semplice, per il critico d’arte: “Fa ancora caldo a settembre, si va al mare. Ecco, queste sono le mie riforme sul mondo dell’istruzione. Saranno idee che non piacciono ad alcuni, ma piacciono ad altri. Dividiamo il mondo. Mandiamo a scuola Letta alle 8 e tutti gli altri alle 10...” 

E ancora: “Chiunque sarà il titolare del ministero dell’Istruzione andrò a parlargli o a parlarle sul tema dell’apertura dell’orario a scuola e sul fatto che gli istituti vanno riaperti il primo di ottobre, per portare avanti progetti più dinamici per la scuola“.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur