Non ricevo lo stipendio da supplente, non trascorrerò serenamente le feste natalizie. Lettera

WhatsApp
Telegram

Sono un giovane professore di matematica supplente, assunto grazie ad una MAD in un istituto tecnico della provincia di Bergamo. È passato il 15 dicembre e ormai sono sicuro che non riceverò neanche un euro prima di Natale, nonostante siano già 2 mesi che lavoro.

Mi sento vittima di una situazione ingiusta, e sicuramente non sono l’unico.

Ho iniziato una supplenza a metà ottobre; la segreteria scuola ha trasmesso il contratto alla Ragioneria del Tesoro il 29 Novembre, ed esso non risulta ancora acquisito dal ministero.

Sono un professore in trasferta e senza lo stipendio rischio di essere costretto a dare le dimissioni a gennaio, in quanto non posso mantenermi da solo e non ho risparmi preesistenti. Ho la fortuna di avere delle persone che mi stanno aiutando con le spese e con l’alloggio, ma mi sento umiliato perché non voglio essere un peso per nessuno, sopratutto ora che, in teoria, dovrei essere economicamente indipendente. Un altro dispiacere viene dal fatto che non potrò fare dei regali di Natale a molte persone che mi sono care e che, a causa del vile denaro, non potrò passare serenamente le festività.

La dignità dei docenti viene costantemente calpestata. È troppo chiedere che mi sia dato ciò che mi è dovuto?

Cordiali saluti e buone feste

Leonardo Boulay

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur