Non ci sono docenti da assumere in ruolo: in Sardegna più di 2mila posti ai supplenti. Nei prossimi giorni nomine annuali

WhatsApp
Telegram

Sembra un paradosso e invece no: mancano i docenti da assumere in ruolo. Così si nominano i supplenti. E’ ciò che succede in Sardegna, ma il quadro è più o meno lo stesso in tutte le regioni. Sono infatti previsti per l’anno scolastico 2022/23 oltre 200mila supplenti.

Abbiamo fatto le immissioni in ruolo che erano possibili, non di più perché mancavano le persone vincitrici di concorso abilitate per quei posti e quest’anno l’altra graduatoria è stata esaurita. Confido però di poter coprire, entro novembre, altri 500 posti con i concorsi straordinari, il resto con le supplenze annuali che faremo nei prossimi giorni, senza dimenticare che ci sono poi le graduatorie d’istituto da cui può attingere ogni dirigente” ha spiegato Francesco Feliziani, direttore dell’Usr Sardegna.

Così come riporta L’Unione sarda, mancano all’appello 2000 docenti. Gli immessi in ruolo sono invece 700.

L’USR Sardegna non ha ancora pubblicato la graduatoria magistrale dei vincitori del concorso ordinario 2020. E’ quindi corretto in parte che non ci siano altri docenti da immettere in ruolo, la parte mancante è che questa mancanza è in qualche modo causata da questa mancata pubblicazione” dice a Orizzonte Scuola Danilo, un partecipante al concorso ordinario infanzia e primaria 2020. In totale i posti banditi per la cdc EEEE, primaria posto comune, sono 192.

Gli idonei inseriti nell’elenco per la valutazione dei titoli sono 481. L’ultima notizia dell’Usr risale al 30 giugno. Non c’è stata nessuna spiegazione ufficiale che giustifichi la mancata pubblicazione“, spiega ancora il candidato.

WhatsApp
Telegram

TFA sostegno VIII ciclo 2023: requisiti di accesso e corso di preparazione, con simulatore per la preselettiva. 100 euro, offerta in scadenza