Non bocciate gli alunni delle elementari: la petizione. “La scuola ha un solo problema: i ragazzi che perde”

Stampa

On line su “change.org” la petizione per chiedere che nella legge delega recante norme in materia di valutazione e certificazione delle competenze nel primo ciclo ed esami di Stato venga reintrodotto il divieto di bocciatura nella scuola primaria.

Pedagogisti e insegnanti che si riconoscono in questa linea di pensiero concordano: la scuola deve aiutare chi è in difficoltà e ricordano le parole di Don Milano in Lettera a una professoressa “Aquelli che sembrano cretini dargli la scuola a tempo pieno. Agli svogliati basta dargli uno scopo”.

La norma inserita nel decreto “l’alunno può non essere ammesso solo in casi eccezionali e comprovati” prevede la bocciatura nei cosiddetti casi eccezionali ma – ricordano i pedagogisti – questi casi sono stati 11.071 nell’a.s. 2015/16 e altrettanti nell’anno precedente. Ma soprattutto le bocciature riguardano in particolare figli di immigrati, ragazzi che provengono da famiglie a bassissimo reddito, bambini rom.

E la scuola continua a perdere il 15% di ragazzi.

Stampa

Il nuovo programma di supporto gratuito Trinity per docenti di lingua inglese