“Non appotuto fare i compiti”: la falsa giustificazione di un bambino diventa virale

Stampa

La falsa giustificazione di un bambino di 9 anni, che non ha svolto i compiti a casa, diventa virale.

Ciao maestro, sono la mamma di Davide (nome di fantasia, ndr). Non a fatto i compiti perché era tornato stanco e non appotuto fare i compiti“.

E’ questa la giustificazione consegnata  a un insegnante da un alunno che non aveva svolto i compiti assegnatigli. Peccato però che la stessa conteneva diversi errori ortografici. Così l’insegnante ha subito capito che si trattava di una giustificazione falsa.

Il bambino, al rientro da scuola, avrebbe trovato la madre infuriata. Per lui una nota e un due per gli errori ortografici.

Stampa

Eurosofia, scopri un modo nuovo e creativo per approcciarti all’arte: “Il metodo del diario visivo” ideato da Federica Ciribì