Non abbiamo bisogno di un concorso straordinario, ma di un PAS. Lettera

Stampa
ex

inviata da Prof.  Annalisa Ianniello – Sono un’insegnante di diritto ed economia (A046) e insegno nella scuola secondaria di secondo grado senza abilitazione dall’anno scolastico 2006-2007.

Sono ormai 13 anni che lo Stato mi utilizza, da un certo momento in avanti, con supplenze al 30 giugno, con il carico didattico ed impegni vari che ogni docente ha, eppure ogni anno, ormai è una vita, vengo licenziata, per poi essere richiamata verso settembre-ottobre.

Ormai per me , è diventata una situazione insostenibile, come per tutti i miei colleghi di terza fascia; non abbiamo bisogno di un concorso “straordinario”, giustamente chiamato lotteria a crocette, umiliante e ingiusto nei confronti della nostra professionalità acquisita sul campo, ma di un Percorso abilitante speciale, a seguito del quale poter ottenere questa benedetta abilitazione, e non sentirci più insegnanti di serie B, usati da anni, per fare andare avanti la scuola, senza che il nostro merito sia stato mai riconosciuto in alcun modo, ma anzi, per niente considerato, come se non esistessimo!

Ho 45 anni

Grazie ministro, se finalmente, ci vorrà ascoltare

Stampa

Acquisisci 6 punti con il corso Clil + B2 d’inglese. Contatta Eurosofia per una consulenza personalizzata