Nomina Responsabile Prevenzione Corruzione, Udir: come devono comportarsi i dirigenti scolastici

WhatsApp
Telegram

comunicato Udir – Con il Decreto n. 303 del 11 maggio 2016, il MIUR ha incaricato i Direttori Generali degli U.S.R. quali Responsabili della prevenzione della corruzione e della trasparenza: nel testo, firmato dall’allora Ministra Stefania Giannini, facendo riferimento al comma 1 dell’art. 7 della Legge 190/2012, l’amministrazione centrale indica l’individuazione “quali Responsabili della Prevenzione della Corruzione, per tutte le istituzioni scolastiche statali di rispettiva competenza territoriale, i Direttori Generali degli Uffici Scolastici regionali, o, laddove previsti, i Coordinatori regionali”. Tali responsabili, avrebbero dovuto anche trasmettere, entro il 28 maggio di quello stesso anno, i Piani regionali per la prevenzione della corruzione, ai fini dell’adozione degli stessi, “predisposti sulla base delle linee guida dell’ANAC”.

A questo riguardo, si ricorda a tutte le scuole di pubblicare un apposito link al sito U.S.R., che invii direttamente nella pagina on line dove è pubblicato il piano triennale prevenzione corruzione e trasparenza, all’interno della sezione Amministrazione trasparente – piano triennale per la prevenzione della corruzione e trasparenza (la cui scadenza è stata fissata al 31 gennaio 2018). In considerazione dell’importanza del ruolo, si suggerisce ai Dirigenti Scolastici di valutare a fondo eventuali deleghe sulla materia, considerando che l’U.S.R. di riferimento nel proprio piano come su indicato dovrebbe aver già individuato le figure proprio nei Dirigenti Scolastici.

Altro discorso, ma sempre coerente con la legge anticorruzione, è il tema legato al dipendente che segnala condotte illecite (whistleblower): a questo proposito, per quanto riguarda le Scuole l’ANAC ha previsto che le segnalazioni vengano inviate direttamente al Direttore Generale dell’U.S.R. Per poter agevolare quest’ultima procedura è stato predisposto dall’ANAC un apposito modulo (allegato) che può essere inviato via posta tradizionale al Direttore Generale U.S.R. oppure alla casella e-mail [email protected] Potrebbe infine essere utile inserire il modulo sui propri siti internet istituzionali, nell’apposita sezione della trasparenza già sopra indicata.

Il modulo

26 gennaio 2018

Ufficio Stampa Udir

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur