“Noi docenti siamo lasciati soli di fronte alle novità. La mia ansia per la scuola è aumentata”. La lettera dell’insegnante a Famiglia Cristiana

WhatsApp
Telegram

L’anno scolastico è iniziato, e con esso, il primo collegio docenti. Rispondendo ad una lettera di un’insegnante, la docente Paola Spotorno, su Famiglia Cristina, condivide un sentimento comune tra molti insegnanti: l’ansia che sorge all’inizio di ogni anno scolastico.

Nonostante l’esperienza accumulata negli anni, quest’ansia sembra intensificarsi, in parte dovuta all’incertezza sulle nuove normative e sfide che ogni anno porta con sé. La sensazione di essere lasciati soli ad affrontare queste novità è un aspetto cruciale che merita una riflessione approfondita.

Contrariamente all’opinione comune, la scuola non si ferma durante l’estate. Mentre gli studenti sono in vacanza, i docenti si preparano per il nuovo anno scolastico. Quest’anno, molti hanno seguito formazioni per diventare tutor o orientatori, arricchendo il proprio bagaglio professionale e preparandosi a nuove responsabilità. Tuttavia, il passaggio dalla teoria alla pratica genera inevitabilmente tensione e preoccupazione.

Una novità significativa per l’anno scolastico è la riforma sul voto di condotta, introdotta dal ministro Valditara. Nella scuola secondaria di primo grado, il voto in condotta influenzerà la media generale, mentre nelle scuole superiori un voto basso potrà portare a debiti formativi. La riforma risponde alla crescente preoccupazione per l’emergenza educativa, enfatizzata da episodi di violenza giovanile durante l’estate.

L’approccio della scuola nell’affrontare questi problemi non può limitarsi al voto di condotta. È fondamentale costruire una rete di supporto composta da esperti, pedagogisti ed educatori, che possano affiancare i docenti nel loro compito formativo. Solo attraverso una collaborazione sinergica e un sostegno multidisciplinare, si può sperare di alleviare l’ansia condivisa tra i docenti e renderli meno isolati nella loro missione educativa.

WhatsApp
Telegram

Percorsi abilitanti riapertura straordinaria 60 cfu. Scadenza adesioni 24 giugno. Contatta Eurosofia