No tempo pieno obbligatorio, ripristino esami elementare, letteratura italiana dalla prima superiore, classi con max 15 alunni. Lettera

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Monica Guido – Ecco la mia proposta di riforma scuola

No tempo pieno obbligatorio.
Attività pomeridiane facoltative (altra lingua straniera, educazione stradale per patentino, informatica per patentino, sport, strumento musicale, laboratori artistici ecc…) religione come attività pomeridiana facoltativa

Ripristino esami 2 e 5 elementare.
Esami elementari, terza media, seconda superiore e quinta superiore con commissari esterni. No interni. Voto ammissione esame: media di voto finale di tutti gli anni. Voto esame: media tra voto ammissione e voti singole prove. Una prova per ogni materia.
Ritorno ai programmi ministeriali e no indicazioni nazionali
Ripristino programmi pre – Moratti Geografia per tutti e 5 gli anni delle superiori
Letteratura italiana dalla prima superiore e non dalla terza.

Libri di testo gratuiti fino a 16 anni ma adozione non obbligatoria. L’insegnante  sarà libero di non adottare alcun libro di testo (alla secondaria, per quanto riguarda alcune materie, si possono prendere appunti)
Obbligo per le case editrici di produrre libri di testo con fascicoli teoria e pratica separati (in questo modo si può usare il libro di teoria più volte ed eventualmente riprocurare solo quello degli esercizi) e fascicolo per dsa e bes. Libera consultazione online dei libri di testo da parte di tutti gli insegnanti come email istruzione.it

Ripristino del voto di condotta.
Bocciatura con 5 di condotta.
Passaggio alla classe successiva solo con media di tutte le materie sufficiente Esami a settembre per recupero fino a 3 materie insufficienti.
Corsi di recupero obbligatori.
Potere al collegio docenti e non al dirigente
Classi con max 15 allievi ed equa distribuzione allievi dsa e h.
Stipendi adeguati alla media europea.
Corso abilitante all’insegnamento della durata di un anno.
Personale scolastico nominato a luglio agosto
Utilizzo istanze online per nomine in trasparenza
Sostegno obbligatorio per classi con allievi non madrelingua, dsa, bes e h.
Responsabilità genitoriale per quanto riguarda l’uscita da scuola
Pulizia aula e banco a carico degli allievi
Ingresso genitori a scuola solo per prelevare allievi in uscita anticipata o colloqui prenotati
Colloqui con docenti solo su appuntamento (tramite registro elettronico) e alla presenza del personale Ata.

Versione stampabile
anief anief
soloformazione